Fondi, stranieri e degrado in via Roma: intervengono Forza Nuova e Noi con Salvini

Fondi, stranieri e degrado in via Roma: intervengono Forza Nuova e Noi con Salvini

Forza Nuova e Noi con Salvini contro il degrado “d’importazione” in via Roma. A riaccendere i riflettori della politica sull’area, un tempo culla dei primi commercianti ortofrutticoli che poi saranno alla base della nascita del Mof, il recente arresto di un esercente indiano, titolare di una delle tante attività alimentari etniche della zona. Manette scattate in seguito a un’operazione congiunta di carabinieri e guardia di finanza con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, nello specifico papavero da oppio, e contrabbando di tabacchi lavorati esteri, per un fatto di cronaca che non ha lasciato indifferenti i due partiti.

Da Forza Nuova, i cui attivisti avevano a più riprese sollevato l’attenzione su via Roma, tornata nell’occasione ad essere definita “ricettacolo di ogni alcolizzato, spacciatore e criminale straniero”, ne fanno una questione di differenze inconciliabili. “Significativo che già altri minimarket indiani provinciali erano stati chiusi per lo stesso motivo e che tale reato viene considerato una lecita consuetudine a casa loro”, hanno detto i forzanovisti, chiedendo una decisa stretta che possa ridare all’area in questione “la pulizia, sicurezza e sana vitalità che le spetta”.

Un giro di vite chiesto anche dalla sezione fondana di Noi con Salvini. Da dove parlano di un fazzoletto di città “ormai occupato da una crescente criminalità, per lo più rappresentata da stranieri per nulla integrati e che dimostrano di non avere alcuna intenzione di farlo”. L’auspicio, è quello di “una verifica capillare di coloro che insistono su via Roma, ritirando le licenze a tutti coloro che amano vivere infrangendo la legge italiana. Di certo, l’amministrazione comunale non avrà alcun problema ed effettuare ciò”.

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]