TILT verso un coordinamento cittadino per i disabili a Formia

Sabato 10 Ottobre si è svolto il primo incontro, promosso da Tilt, con associazioni e cittadini volto alla costituzione di un coordinamento cittadino per i disabili. L’incontro è stato partecipato e proficuo: vi ha preso parte non solo una rappresentanza delle associazioni Aquilone ed Herasmus, ma anche un gruppo di cittadini. I problemi emersi durante l’incontro sono stati innumerevoli, forse troppi perché si parli di una città turistica e culturalmente avanzata del 2015, eppure noi non perdiamo la speranza che le cose cambino.

A tal proposito decidiamo di dare il nostro apporto avanzando una proposta a questa amministrazione, nella speranza che la stessa venga valutata e accolta al più presto: sulla base dell’esperienza del comune di Scandicci, chiediamo che anche il nostro comune, istituisca un apposito spazio, nel sito internet del comune, accessibile a chiunque, per denunciare qualsivoglia problema, di qualsiasi natura, annesso ai disabili. Si tratterebbe di uno spazio per chiedere l’abbattimento di una barriera architettonica, piuttosto che per sollevare un problema di altra natura che l’amministrazione si impegnerebbe a risolvere nel più breve tempo possibile.


Non chiediamo certo la luna: del resto, se lo ha fatto un comune come quello di Scandicci, che è poco più grande del nostro, ci chiediamo per quale motivo, una proposta del genere non sia attuabile a Formia.

Durante l’incontro, in qualità di cittadino, è intervenuto anche il coordinatore di Sinistra Ecologia e Libertà Formia, Salvatore Genco, che ha auspicato non solo che tale proposta venga accolta, ma che alla costituzione di questo movimento civico, si accompagnino anche passaggi politici tesi tutti al raggiungimento di questo obiettivo comune: permettere anche ai disabili di vivere appieno la propria città.

Quello di sabato, insomma, è stato solo il primo di una serie di incontri che si succederanno nel tempo. Auspichiamo di dare vita ad un gruppo di persone che coinvolga la cittadinanza tutta e che abbia la volontà di cooperare, coinvolgendo anche le istituzioni, per permettere davvero a tutti di fruire della nostra città in totale autonomia e sicurezza. L’obiettivo posto è ambizioso, ma ci auguriamo di raggiungerlo senza troppi ostacoli.