Il Comitato per l’ospedale Fiorini ha incontrato il Commissario Prefettizio

L'ospedale Alfredo Fiorini

IL 5 ottobre scorso, nella sede municipale di Terracina, si è svolto un incontro tra il commissario prefettizio del Comune Terracina Erminia Ocello ed il Comitato in difesa dell’ospedale di Terracina, rappresentati da Agostino Pernarella, Bernardi Antonio e Genosini Celestino.

L’incontro, richiesto dal Comitato, si è avuto per fare la situazione con l’unico rappresentante istituzionale del comune di Terracina, dopo l’approvazione del nuovo atto Aziendale e il Piano strategico da parte della ASL di Latina e della Regione Lazio, già pubblicato sul bollettino Ufficiale della Regione Lazio e già diventato esecutivo.


I rappresentanti del comitato hanno illustrato l’evoluzione che c’è stata negli anni a Terracina nella assistenza ospedaliera, dei problemi risolti ed altri ancora da risolvere.

In modo particolare, è stato chiesto al Commissario Prefettizio di intervenire nei confronti dell’Azienda ASL per realizzare il nuovo Atto Aziendale, con particolare riferimento ad eseguire i lavori e gli altri atti necessari per organizzare l’ospedale, per l’emergenza, per garantire i servizi H24, per far fronte alle esigenze dei servizi e reparti con adeguati locali, attrezzature e personale per dare attuazione al pronto soccorso con osservazione breve intensiva (OBI), con pronto soccorso traumatologico E Team NeuroVascolare/Pronto soccorso esperto (TNV/PSe), oltre all’elisuperficie.

A tale scopo i rappresentanti del comitato, hanno consegnato al Commissario Prefettizio tutta la documentazione necessaria relativa agli atti approvati della ASL e dalla Regione, delle iniziative intraprese a tutti i livelli istituzionali e della propria proposta già presentata e illustrata alla direzione Generale della ASL di riorganizzazione e ristrutturazione del pronto soccorso.

Erminia Ocello, nell’intervenire, si è impegnata a promuovere un incontro con gli organi istituzionali della ASL di Latina, per chiedere di risolvere i vari problemi sollevati dai rappresentanti del comitato, di attuazione del nuovo Atto Aziendale, con particolare riferimento all’attuazione, tra l’altro, del pronto soccorso dell’ osservazione breve intensiva (OBI).

I rappresentanti del comitato hanno espresso la propria soddisfazione per l’esito dell’incontro, dando la propria disponibilità a dare il proprio contributo, per risolvere i problemi dell’ospedale di Terracina, situato in un territorio con una notevole quantità di comuni a vocazione turistica e attraversato da strade, tra le più importanti: la S.R. 148 Pontina, lo snodo della Frosinone-mare e l’Appia, tra le più pericolose.