Andos, teatro a Sermoneta nel segno della solidarietà

Si è tenuto nei giorni scorsi al Belvedere l’appuntamento col teatro solidale. Nell’ambito delle manifestazioni dell’estate sermonetana, come ultimo appuntamento il centro anziani di via Ezio a Latina ha portato in scena in scena “Il fantasma del povero Piero”, farsa in atto unico liberamente riadattato. Il ricavato è stato interamente devoluto a favore dell’Andos, Associazione Donne Operate al Seno di Latina.

Grande contributo alla raccolta fondi è stato dato dai Centri anziani di Sermoneta Centro Storico, Pianura e Doganella di Ninfa, dall’Avis di Sermoneta, dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Sermoneta e da Cesira Porcari della Pro Loco Sermoneta. L’Andos si occupa della riabilitazione sia fisica che psicologica delle donne che hanno vissuto e che vivono questa terribile esperienza del tumore al seno. «Tutti i volontari, professionisti e non, prestano la loro opera ed il loro tempo a titolo del tutto gratuito – ha spiegato il consigliere con delega alle pari opportunità Maria Marcelli –. Per questo l’Amministrazione comunale è sempre attenta e disponibile a sostenere questa associazione in ogni iniziativa organizzata e rivolge il proprio ringraziamento per l’opera svolta quotidianamente e senza chiedere nulla in cambio. Naturalmente un grazie va rivolto al centro anziani di via Ezio per il grande sforzo organizzativo e per il loro spettacolo messo in scena per scopi benefici».


Ma il Comune di Sermoneta non si fermerà qui. Nell’ambito della campagna “Ottobre rosa”, l’Andos attiverà screening per le donne della fascia d’età 45-49 anni e 70-74 anni non comprese nella fascia d’età attenzionata dalla Asl, per ampliare il range di donne da sottoporre a controllo e contribuire alle eventuali diagnosi precoci di questo male. Il delegato alle pari opportunità Maria Marcelli, in tal senso, farà da “ponte” con la Andos per la diffusione della campagna e segnalazione dei nominativi da sottoporre a screening.