“Viva il Caboto!”: il messaggio augurale del Preside di Tucci per l’anno scolastico 2015-2016

Il Preside dell’Istituto Nautico G. Caboto di Gaeta, Salvatore Di Tucci, rivolge un augurio di buon anno scolastico a tutti gli studenti, ai docenti e al personale AT A:

“Nonostante qualche congegnata avversità il Caboto, vele al vento, cavalca i marosi e naviga, imperterrito, sulle rotte del successo.


  • La popolazione scolastica in aumento, indizio di fiducia nelle qualità didattiche e formative proposte,
  • La collaborazione continua con la Direzione Generale degli Istituti Tecnici del MIUR, testimonianza di credito nel nostro operato,
  • La positiva rilevanza della efficienza riconosciuta dall’ ispezione dell’ EMSA,
  • La Presidenza per il terzo anno della Rete Nazionale degli Istituti Trasporti & Logistica rappresentano, senz’altro, valido motivo di orgoglio per l’ intenso e produttivo impegno di tutte le componenti dell’Istituto. E tutto questo pur con quelle interferenze che negli ultimi anni hanno causato qualche inadeguatezza strutturale!

Noi non arretriamo di fronte alle difficoltà, siamo pronti a fronteggiarle, alla ricerca di acque più tranquille e favorevoli che potranno finalmente gratificare le nostre aspettative e concederci una traversata più tranquilla, che entusiasticamente potremmo condividere, senza spreco di energie atte ad ottimizzare ancora di più le nostre attività primarie, con vantaggio per tutti.

Diamo inizio, quindi, a questo nuovo anno scolastico con la stessa determinazione di sempre, fiduciosi nelle nostre capacità di dare sempre il meglio e di formare “uomini e donne” preparati, risoluti e destinati al comando! Un anno che si prospetta di adeguamento alle nuove risoluzioni emanate che, senza in alcun modo abiurare tutto ciò che finora abbiamo adottato, potranno ampliare la già nutrita serie di disposizioni che da anni regolamentano il nostro quotidiano impegno nella Scuola.

Ancora una volta confido nell’ intendimento di sentirsi parte della Comunità del “Caboto” , nella fiera volontà degli studenti a voler “seguir virtute e canoscenza” ed essere considerati i migliori, oltre che nell’ abilità dei docenti a suscitare interessi e desiderio di conoscere, trasmettendo i valori fondamentali della nostra società democratica e civile e ritenersi gratificati dai risultati, affinché questo nuovo Anno Scolastico possa essere travolgente e appassionante! Viva il Caboto!”.