Cerronopoli, nessun raggiro da parte di Rida

Cerronopoli, nessun raggiro da parte di Rida

Nessun raggiro da parte di Rida. Nessuna truffa nelle dichiarazioni fatte sui rifiuti trattati per far stabilire la tariffa da applicare ai Comuni per i conferimenti. Alla luce di una consulenza che aveva disposto, il sostituto procuratore della Repubblica di Latina, Cristina Pigozzo, ha chiesto al gip l’archiviazione dell’inchiesta aperta a carico di Fabio Altissimi, titolare della Rida di Aprilia.

Il particolare è emerso nel corso del processo “Cerronopoli”, quello sulla presunta “cupola” della monnezza nel Lazio, in corso a Roma, dove proprio Altissimi è il testimone-chiave. A denunciare l’imprenditore apriliano era stato uno degli imputati, il funzionario regionale Luca Fegatelli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social