Apre il museo del tabacco nel parco dei Monti Aurunci

Ultime tappe per la convenzione tra il Parco dei monti Aurunci e il Comune di Pontecorvo per la gestione del Museo del Tabacco. Qualche settimana fa, il commissario straordinario del Parco regionale di Campodimele, Michele Moschetta, ha visitato la struttura che sorge nella frazione di Sant’Oliva insieme ad alcuni amministratori e cittadini di Pontecorvo.

“E’ imminente la sottoscrizione della convenzione tra il Parco e il Comune per la gestione del museo. Sin dal mio insediamento – ha affermato il commissario Moschetta – mi sono impegnato in prima persona e con il mio staff per  ridare o dare vita per la prima volta, come in questo caso, a strutture enormi, che possono rappresentare molto per i 150 mila dell’area parco, ma che finora sono rimaste praticamente deserte. Insieme al sindaco Anselmo Rotondo e all’assessore Nadi Belli abbiamo discusso dello stato attuale del museo, trovandoci d’accordo sulla necessità che la struttura trovi una finalità degna del nome e che innanzitutto cominci ad essere aperta e nota al territorio. Solo una parte, ad oggi, è arredata a museo. L’accordo prevede che il Comune gestirà il museo e noi daremo una mano nella valorizzazione e nella promozione della struttura. Molta importanza daremo alla visite delle scolaresche, ai programmi di educazione ambientale, cui il museo si presta bene. Definiti gli ultimi dettagli, contiamo di aprire presto il museo”.