Spaccio a Sezze, 29enne ai domiciliari

Condotto davanti al Tribunale di Latina, per essere processato con rito direttissimo e rispondere dell’accusa di spaccio di droga, Riccardo Marchionne ha ammesso le sue responsabilità ed ha ottenuto i domiciliari.

Il giudice Nicola Iansiti ha poi aggiornato l’udienza per il 29enne di Sezze al prossimo 7 ottobre. L’imputato era stato arrestato dai carabinieri del centro lepino, dopo essere stato trovato in possesso di 250 grammi di hashish, 33 di cocaina, 7 di mdma, 105 di marijuana e materiale utile al confezionamento della droga.