“Il lago cantato”: XXIII rassegna della cultura della civiltà contadina

“Il lago cantato”: XXIII rassegna della cultura della civiltà contadina

La terra, la memoria, la musica. Domenica 13 Settembre ritornano a Giulianello i canti e le tradizioni popolari, con l’ormai consueta manifestazione di fine estate «Il Lago Cantato», la rassegna dedicata alla cultura e alla civiltà contadina, ideata da Raffaele Marchetti. Giunta alla sua 23^ edizione, l’iniziativa è organizzata dal MAG in collaborazione con l’ASBUC di Giulianello e la locale Condotta Slow Food, e avrà luogo nella suggestiva cornice del Monumento Naturale Lago di Giulianello, circondato dagli ultimi lembi della campagna romana e dagli antichi tratturi della transumanza, attraversati fino alla metà del secolo scorso.

Un’occasione per discutere di ambiente e sviluppo sostenibile, per promuovere le tipicità enogastronomiche e le usanze del posto, tra convivialità e divertimento. La manifestazione si aprirà alle ore 09:30 con la Mattinata Ecologica: tutti armati di rastrello, paletta e secchiello, uniti contro l’inciviltà, l’indifferenza e la maleducazione, per dare una mano a tenere pulite le sponde del Lago e la strada Doganale, importantissima via di comunicazione fin dall’età preromana, che dalla SP Velletri Anzio I immette all’oasi. Dopo il pranzo sociale (ognuno porti qualcosa), alle ore 14:00 saranno protagonisti i Canusìa che presenteranno il loro primo album “Fiore di Cardo”, una preziosa raccolta di canti popolari e testimonianze orali di vita passata nei paesi dei Monti Lepini, rielaborati per renderli fruibili e con importanti collaborazioni con musicisti storici e attuali della scena folk italiana e non solo.

Poi spazio all’attualità con l’assemblea delle 16:00 dove si parlerà de ‘Il pericolo di una centrale BIOMETANO in zona Colubro di Artena. Di cosa si tratta e quali alternative esistono’. Un tema legato al progetto della società Green Park Ambiente, che intende realizzare in località Colubro, frazione di Artena, Comune limitrofo a Giulianello di Cori, una centrale a biogas, nello specifico a biometano prodotto attraverso la decomposizione biologica della frazione organica del rifiuto solido urbano e altri generi di rifiuti e scarti. Durante la giornata canteranno in ordine spontaneo le Donne di Giulianello ed altri artisti che interverranno alla manifestazione. La condotta Slow Food Cori-Giulianello sarà presente con il proprio stand e sarà possibile degustare prodotti tipici locali.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social