In tour da Maenza alla Ciociaria per spendere 50 euro false

Nel pomeriggio di ieri a Pontecorvo, i militari della Stazione di Roccasecca traevano in arresto un 33enne di Maenza ed una 31enne di Amaseno, perché ritenuti responsabili del reato di “tentata spendita e introduzione nello stato di monete falsificate”.

I militari operanti accertavano che i prevenuti, dopo aver tentato di perfezionare degli acquisti nella zona di Roccasecca, raggiungevano successivamente un bar di Pontecorvo ove effettuavano un pagamento con una banconota da 50 euro, palesemente contraffatta.


Gli stessi militari, dopo aver colto in flagranza i malfattori, eseguivano una perquisizione sull’autovettura utilizzata dai due che consentiva di rinvenire, nascoste sotto il sedile anteriore, altre 10 banconote da 50 euro palesemente contraffatte.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, venivano i trattenuti presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Pontecorvo in atteso del rito direttissimo.