Gemellaggio, la delegazione di Dachau al Fondi EXPO e al Laghetto degli Alfieri

Foto ricordo con la delegazione di Dachau

Nel pomeriggio di ieri, martedì, ha avuto luogo l’incontro tra gli amministratori di Fondi e la delegazione della città gemellata di Dachau, guidata dal borgomastro Florian Hartmann.

L’incontro si è svolto nella Sala consiliare “Luigi Einaudi” e ha rappresentato l’occasione per uno scambio di saluti tra il sindaco Salvatore De Meo, l’assessore al Gemellaggio Beniamino Maschietto e gli amici della cittadina bavarese. Ha svolto le funzioni di interprete con consueta professionalità e simpatia Tanja Jörgensen Leuthner, funzionario presso l’Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Dachau. Hanno preso parte all’incontro anche alcuni anziani e componenti dell’Associazione Araldica Contado d’Aquino di Fondi, che nella prima settimana di Agosto erano stati ospiti dell’amministrazione di Dachau.


Successivamente la delegazione ha visitato il centro storico e il “Fondi EXPO 2015”, ubicato presso il Castello Caetani, potendo apprezzare la varietà dei prodotti agroalimentari tipici e di qualità della Piana unitamente alla descrizione e illustrazione delle risorse ambientali, dei siti storici e di pregio e dell’offerta turistico-ricettiva del territorio di Fondi.

Nel pomeriggio di domani, giovedì 3 settembre, è programmata una visita presso la tenuta regionale “Laghetto degli Alfieri”, nel Comune di Fondi, dove la delegazione sarà ospite del Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi. Agli ospiti, accolti da Paola Lorello, amministratore della Coop. sociale LEM che gestisce il sito per conto del Parco, sarà offerta una degustazione di prodotti tipici dei Comuni che fanno parte dell’area naturale protetta e una visita guidata a cura del personale del servizio Guardiaparco.

Il Laghetto degli Alfieri si trova nei pressi del Lago di Fondi all’interno del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi e rappresenta una zona umida di grande valore naturalistico. La tenuta – gestita dall’Ente Parco e accessibile anche alle persone con disabilità – riproduce in piccolo gli ecosistemi del Lago di Fondi e rappresenta, in modo particolare per gli Istituti scolastici e le realtà associative, il luogo ideale per attività di educazione ambientale e alla sostenibilità.

La struttura regionale si raggiunge sia dal Salto di Fondi che da via Appia Monte San Biagio. Dal Salto, lasciata la Strada Statale 213 via Flacca, si entra nel Borgo di Sant’Antonio percorrendo via Sant’Antonio, svoltando poi in via Chiancarelle e percorrendola tutta fino all’Idrovora del Consorzio di Bonifica. Da Monte San Biagio la strada di accesso più diretta è via del Mare, che incrocia la via Appia in corrispondenza del semaforo nei pressi della Stazione ferroviaria.