Serie D, prima sconfitta in precampionato per l’Unicusano Fondi: vince la nuova Itri dell’ex Parisella

ITRI: Andolfi, Garofalo Ant., Schiano, Rossini, Mastroianni, Fiore, Di Paola, Limone, Ramaglia, Ammendola, Emma. A disp.: Frascogna, Coppolella, Pannozzo, La Torre, Pesce, Mugnetti, Di Roberto. All. Parisella A.

UNICUSANO FONDI: Micci, Galasso, Pompei, Patti, Giannone, Rinaldi, Angelilli, Martino, Iadaresta, Marsili, Meloni. A disp.: Coletta, Garofalo And., Evangelisti, Cappai, Avallone, Antogiovanni, Ramceski, Evangelista, Pepe, Sterpone, Cardillo, Tiscione, Savone, Gravagnone, Parisella L. All. Pochesci.
Arbitro: Di Biasio di Formia (Di Bello di Formia e Di Mauro di Cassino)
Reti: 13’ pt Di Paola (I), 31’ pt Mastroianni (I), 35’ pt Meloni (Uf), 17’ st Tiscione (Uf), 26’ st Mugnetti (I)


Prima sconfitta in precampionato per l’Unicusano Fondi. Uno stop di misura, arrivato al termine della partita giocata nel pomeriggio giocata sul campo dell’Itri allenato da Alessandro Parisella e nel quale milita anche l’ ex rossoblù Stefano Rossini, nuovo acquisto della società aurunca.

alessandro_parisella nuova ieriLA PARTITA
3-2 il punteggio finale di una sfida approcciata in maniera positiva dai biancazzurri di casa, già in vantaggio per 2-0 nel giro di mezz’ ora. Il primo goal lo ha firmato Di Paola (diagonale vincente a superare Micci) ed il raddoppio è opera di Mastroianni (inzuccata vincente del difensore su calcio d’ angolo), per un avvio decisamente importante da parte dei locali. I fondani si scuotono, ed accorciano le distanze con Giuseppe Meloni, che in area di rigore si gira ed insacca alle spalle del portiere avversario. Il momento è buono per i rossoblù che sfiorano il pari, prima con lo stesso giocatore sardo, e poi con Iadaresta, che da pochi passi non ha trovato la deviazione vincente. Il 2-2 arriva nel secondo tempo, grazie proprio a Tiscione, che saluta felicemente il suo esordio in maglia fondana: angolo di Marsili e colpo vincente sul primo palo del giocatore siciliano, in campo per tutto il secondo tempo e giocato su ritmi positivi ed importanti. A circa venti minuti dalla fine, arriva la terza e definitiva marcatura dell’ Itri, che sancisce il risultato finale: la firma il giovane Mugnetti, che dal limite fa partire un gran tiro che vale il successo biancazzurro.

IL DOPO-GARA
“Prima della gara avevo chiesto lo stesso impegno ed applicazione visti con la Ternana, ma non è stato così –dichiara l’ allenatore Sandro Pochesci, l’ approccio è stato decisamente sbagliato, forse sono stato a non farmi capire nel modo migliore. Tutti devono capire in che società siamo e cosa vogliamo fare. L’ arrivo di Tiscione ? Senza dubbio è l’ ingaggio di un grosso calciatore, lo ha confermato anche oggi, e con lui abbiamo rafforzato l’ attacco in maniera importante. Altre cose dobbiamo però rivederle e sistemarle”. E che la sconfitta non sia piaciuta, lo dimostra il fatto che domani mattina si tornerà tutti subito in campo: doppia seduta di lavoro.