Sperlonga, incendio al chiosco bar. Poco prima il pestaggio di un 15enne

https://youtu.be/RU7TsElG7xs

AGGIORNAMENTO ore 21.57 – Incendio nella notte tra martedì e mercoledì, intorno alle 4, in un chiosco-bar di Sperlonga i località Lago Lungo: il beach bar “Lago Marea”. Sul posto, oltre al personale di un vicino campeggio, “La Califfa”, sono intervenuti i vigili del fuoco di Terracina. Per circa due ore i caschi rossi hanno operato per spegnere le fiamme, che hanno interessato la sola parte esterna, danneggiando alcuni frigoriferi e l’impianto elettrico.


Quasi 10mila euro, i danni secondo le prime stime. Per il momento non si esclude nessuna pista, le indagini sono ancora in corso, eppure quella dolosa è la più battuta: sarebbero state trovate chiare tracce di liquido infiammabile.

Proprio non molto prima delle improvvise fiamme, all’1,30 circa, l’attività era stata teatro di un’accesa discussione tra il gestore, un 21enne del posto, e un avventore napoletano di 15 anni in vacanza nel vicino campeggio. Una lite sfociata in una colluttazione, con il minore colpito da un corpo contundente e successivamente ricoverato in ospedale con tre denti rotti, una ferita lacerocontusa al capo e un trauma cranico commotivo. Quindici giorni di prognosi. Il tutto, sarebbe nato per futili motivi: secondo le testimonianze, il turista stava toccando con le mani delle bombe in esposizione, senza decidersi ad acquistarle.

Due episodi potenzialmente collegati, sotto la lente dei carabinieri.