Frana a Terracina. Tempestivo intervento di Acqualatina riporta il servizio alla normalità

Il tempio di Giove Anxur a Terracina

Nella mattinata di oggi, 14 agosto, parte il territorio comunale di Terracina è stata vittima di un’improvvisa e imprevista calamità naturale: il distaccamento di pesanti massi da un costone della montagna Punta Leana. L’evento ha provocato ingenti danni, tra questi la rottura della condotta adduttrice a servizio di gran parte delle utenze terracinesi, con conseguenti disagi nella distribuzione del flusso idrico.

Non appena ricevuta notizia del danno, i tecnici Acqualatina si sono recati sul posto, congiuntamente con Vigili del Fuoco, Protezione Civile e forze dell’ordine. I tecnici hanno immediatamente avviato i lavori di riparazione della condotta, riportando il servizio alla normalità con largo anticipo rispetto ai tempi previsti. Nonostante la gravità del danno e le oggettive difficoltà generate dalla frana, infatti, il normale flusso è stato ripristinato già a ridosso delle prime ore del pomeriggio. Per tutto il periodo, inoltre, Acqualatina ha messo a disposizione delle utenze due autobotti per il rifornimento d’acqua al fine di limitare quanto più i disagi.


Come sempre, infine, il Gestore ha provveduto anche a informare istituzioni, stampa e cittadinanza attraverso l’invio di appositi comunicati, attraverso SMS e attraverso la distribuzione di oltre mille volantini nelle zone impattate. Attualmente, la normalità del servizio risulta completamente ripristinata.