Spinosa: “Siamo i padroni di casa”, i retroscena dell’inchiesta al Porto

Spinosa: “Siamo i padroni di casa”, i retroscena dell’inchiesta al Porto

RIVELAZIONE DI SEGRETO D’UFFICIO – Il problema restano sempre quei pozzetti ma anche le tariffe portuali per cui Spinosa avrebbe esercitato trattamenti di favore e che di lì a breve saranno al centro di una riunione del Comitato Portuale: “dragaggio e impianti trattamento acque prima pioggia e tariffe a base d’asta per la selezione della ditta concessionaria del servizio”. A premessa va detto che Secondo il regolamento per l’attività del Comitato Portuale, gli atti preparatori hanno natura riservata ma per Spinosa, indagato per rivelazione di segreto d’ufficio, questo non è un problema come emerge il 4 marzo 2014 in una conversazione intercettata con Damiano Di Ciaccio, che non fa parte del Comitato Portuale, e di cui riportiamo alcuni stralci.

Di Ciaccio: “Non c’è nel comitato eppure”
Spinosa: “Allora domani”
Di Ciaccio: “è”
Spinosa: “Questa conferenza servizi”
Di Ciaccio: “Sì”
Spinosa: “Parla di due cose, la prima insomma va… po’…po’ pure andà”
Di Ciaccio: “Eppure lo sai di che… lo sai di che parla perche R. m’ha fatto vedè la copia no? Io lo so di che parla”
Spinosa: “E’ esattamente, la prima vabbé riguardano gli impianti di depurazione e vabbè…”
Di Ciaccio: “E”
Spinosa: “No! Il punto è il secondo punto è il regolamento, ma chi viene dal Comune… di Gaeta?”

Porto di Civitavecchia

Porto di Civitavecchia

E più avanti sul primo punto.

Spinosa: “Chi dice nù fatto e chi dice nat’ ma se va avanti quello della Provincia praticamente iù puort’ chiure
Di Ciaccio: “E’! Però l’Autorità Portuale che cazzo gli a de fa sta cosa?”
Spinosa: “E se nui tenimm’ nù scemo a là,…non è colpa mia, questo c’ha na’ delega ambientale, questo che pa…. Quello che , che ha indetto la conferenza di servizio”
Di Ciaccio: “Ma Burgio?”
Spinosa: “Poiché viene il segretario generale si. E chiss’ è nu scem’ e? Te lo dico da mo”. E aggiunge “Chiss’ e uno scemo, no mongoloide”.

E a conferma che la situazione è grave Spinosa chiede: “Secondo me tu un passaggio lo potresti fare in Autorità Portuale”
Di Ciaccio: “E mo noi no, non siamo stati invitati”

E ancora.

Di Ciaccio: “Io sono molto preoccupato e gli operatori m’hanno detto che Nicola già ci ha parlato con Burgio e mi pare Burgio n’e vo’ sapè

sequestro-rifiuti-ferrosi

Rifiuti ferrosi al porto di Gaeta sequestrati dalla Guardia Costiera

Sul regolamento.

Di Ciaccio: “A Civitavecchia esiste?”
Spinosa: “Che cosa?”
Di Ciaccio: “Stù regolamento”
Spinosa: “E pare proprio di sì”
Di Ciaccio: “Esiste… e esiste tale e quale come lo propongono a noi?”
Spinosa: “Sì, sì”
Di Ciaccio: “E’?”
Spinosa: “Si, sì ma no da adesso. Da parecchio, solo che a Civitavecchia hanno trovato nà quadratura con la Provincia di Roma non ho capito come. Nà conferenza di servizio, nà puttanata de chess’
Di Ciaccio: E’ lo so ca ccos’, a cà con la Provincia di Latina come la vai a trovà sta quadratura? So cazzi amari so, hai capito?”

Sub in azione al porto di Gaeta

Sub in azione al porto di Gaeta

Una situazione che vede coinvolti più soggetti, e dove l’inquinamento appare un problema solo se viene scoperto come di fatto accerterà ulteriormente la Guardia Costiera avvalendosi anche del Nucleo Subacquei della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto, intervenuto per i necessari accertamenti tecnico-subacquei di carattere ambientale.

 

A PAGINA 6 ‘FAVORI ECONOMICI E AMMINISTRATIVI AI PRIVATI’

Pagina: 1 2 3 4 5 6

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]