Fondi Unita definisce la propria struttura organizzativa

Fondi Unita definisce la propria struttura organizzativa

Lo scorso 8 luglio si è svolta la 1° Assemblea Generale del Movimento civico “Fondi Unita”, alla presenza di decine di partecipanti, tra Candidati e sostenitori, i quali si sono incontrati con il neo assessore ai Servizi Sociali Dante Mastromanno, il consigliere comunale Piergiorgio Conti e il segretario politico Angelo Macaro.

Dopo i doverosi ringraziamenti a tutti coloro che, sia nella veste di candidati che come sostenitori, si sono impegnati strenuamente durante la campagna elettorale, ed in seguito all’analisi degli esiti delle recenti Amministrative, si è passati alla definizione della struttura organizzativa del Movimento, che sarà incentrata sull’assemblea di base, un direttivo e rappresentanti di “Fondi Unita” in ogni frazione della città. Inoltre, saranno individuate figure tecniche, anche esterne al movimento, che collaboreranno e si interesseranno specificatamente dei singoli settori della pubblica amministrazione.

Un’organizzazione, a detta del segretario Angelo Macaro, che “deve essere dinamica ed in grado di coinvolgere migliaia di persone attraverso messaggi chiari ed obiettivi definiti, che riconosce e valorizza il contributo di ogni singolo elettore a cui non si limita alla generica adesione al progetto politico con il voto, ma che lo fa diventare protagonista grazie ad un coinvolgimento sistematico fatto di volontariato e piccoli impegni ripetuti nel tempo”.

“Un Movimento il nostro, che oltre alla sua presenza nelle istituzioni, è un movimento popolare con un modello organizzativo caratterizzato da tre parole chiave: trasparenza, partecipazione e collaborazione. La trasparenza perché le informazioni che riguardano la vita del Movimento saranno patrimonio di tutti, elettori compresi, così come i dati della pubblica amministrazione devono essere patrimonio di tutti i cittadini senza alcuna limitazione. La partecipazione vera quale strumento per promuovere il buongoverno e migliorare la qualità delle decisioni. Partecipazione che per “Fondi Unita” significa coinvolgere sistematicamente gli elettori promuovendo azioni positive e costruttive che lascino tracce ed ogni traccia diventi un messaggio. La collaborazione che è il necessario complemento alla partecipazione. Da queste tre parole chiave abbiamo iniziato a disegnare una struttura organizzativa che sia efficiente, resistente agli attacchi esterni, che favorisca l’innovazione”.

“Dopo il largo successo raggiunto dal centro – destra a Fondi e i tanti consensi ottenuti dal nostro Movimento, siamo gravati di una grande responsabilità: quella di dare risposte concrete ed immediate alla nostra gente segnata dalla crisi economica e dalla mancanza di lavoro. Da noi i cittadini si aspettano non più la gestione dell’ordinario ma azioni precise e decise e non tollereranno rallentamenti o giustificazioni varie. Noi ci siamo rimboccati le maniche nella certezza che anche i nostri partners della maggioranza stanno facendo altrettanto per fare in modo che: ai partiti politici possa essere riaffidato il ruolo previsto dall’art. 49 della Costituzione e cioè quello di contribuire alla costruzione della vita democratica del paese; ai cittadini nessuno escluso, la possibilità di potersi  sentirsi parte integrante  della nostra città. Tutto questo, attraverso un impegno quotidiano ed un percorso virtuoso e visibile, riscoprendo valori etici, morali, di solidarietà da contrapporre al costante e lento disfacimento della nostra società. Siamo solo all’inizio della costruzione della Fondi che vogliamo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]