Consiglio comunale a Cisterna, Innamorato: “Amministrazione ferma”

Consiglio comunale a Cisterna, Innamorato: “Amministrazione ferma”

“Dopo l’approvazione del bilancio consuntivo del 2014 che ha appesantito il nostro bilancio di 200mila euro all’anno per la rinegoziazione dei mutui fino al 2044, l’altro ieri in Consiglio comunale è stato approvato il disavanzo straordinario di amministrazione di 11 milioni di euro”. Lo ricorda il consigliere comunale di opposizione Maria Innamorato.

“Anche questo, per scelta dell’amministrazione con una scadenza di 30 anni che graverà di poco meno di 400 mila euro all’anno che sommati fanno 600 mila euro di somme indisponibili per la nostra città.

Somme che ricadranno sui nostri figli che non hanno colpe, le colpe e le responsabilità sono degli amministratori degli ultimi 15 anni e che sono sempre gli stessi seppure hanno cambiato colore e casacca
Questa amministrazione è completamente ferma sia come idee che come progetti per esempio non si capisce come fare per recuperare il credito verso Acqualatina di circa 2200mila euro e che proprio su nostra sollecitazione e suggerimento abbiamo proposto di intervenire presso Acqualatina per ottenere o la riduzione delle tariffe a favore dei cittadini  oppure di uscire dalla società e tornare ad una gestione pubblica dell’acqua.

I progetti questa amministrazione li aveva solo in campagna elettorale quando prometteva di risolvere i problemi delle buche, dell’occupazione giovanile, del risanamento del sito ex-Goodyar ma di tutti questi progetti non c’è ombra come dimostrano le poche e rare convocazioni nelle commissioni Bilancio ed Urbanistica.

Poi l’ammissione candida dell’assessore al Bilancio, e del sindaco stesso, che dichiarano che non ci sono soldi disponibili per la manutenzione ordinaria delle strade, per la messa in sicurezza dei giardini pubblici della ristrutturazione del ex Palazzo Comunale ed allora ho chiesto loro ma se non si può garantire nemmeno il rattoppo delle strade come pensa questa amministrazione di poter realizzare nuovi progetti di sviluppo per la nostra città? Se non sono in grado di reperire somme per finanziare nuovi progetti? Tutte le tasse pagate dai cittadini serviranno solo a ripianare i bilanci che i nostri amministratori, sempre gli stessi,  hanno appesantito.

Se questa è la situazione  ad un anno dall’insediamento, si prendesse atto dell’incapacità e dell’immobilismo perché Cisterna non  ha bisogno di questi amministratori”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social