Piazza del Mercato R6, i cittadini vogliono la riqualificazione dell’area

I cittadini di Latina che usufruiscono dell’area mercato di Via Rossetti vogliono portare a conoscenza dell’ amministrazione comunale lo stato di abbandono in cui versa Piazzale del Mercato.

“È evidente una grave precarietà a livello igienico, giunto ormai ai limiti dell’emergenza.A certificarlo sono proprio le numerose persone che quotidianamente frequentano l’area per attività fisiche come al corsa, il pattinaggio e il ciclismo. Lo stesso spazio è inoltre divenuto luogo di incontro di tanti cittadini e luogo di passeggio per le persone anziane.


Le condizioni di precarietà in cui versa l’intero piazzale sono dovute alla mancanza di adozione nel tempo
dei necessari interventi di manutenzione, sia ordinaria sia straordinaria. Come cittadini riteniamo che l’amministrazione debba intervenire urgentemente per porre rimedio alle evidenti condizioni di insicurezza. Nell’area esisteva un bar che, dopo essere stato dato alle fiamme, è diventato ricettacolo di immondizie oltre che luogo di raccolta per qualche cittadino extracomunitario in un vero e serio pericolo di insalubrità.

L’intera area, inoltre, è priva di illuminazione, per cui risulta pericoloso passeggiare dopo l’imbrunire perché il piazzale diventa posto di ritrovo per drogati, malintenzionati , coppiette etc etc.In tutta l’area inoltre non ci sono panchine dove sedersi, riposare e socializzare, leggere un libro, ascoltare musica o meglio respirare un’aria tranquilla. Gli interventi da adottare non sarebbero dispendiosi: basterebbe illuminare il piazzale, installare qualche panchina, chiudere con i mattoni i varchi di accesso al bar e ripulire l’intera zona, almeno una volta a settimana, dopo lo svolgimento del mercato settimanale del martedì; i cassonetti per i rifiuti dovrebbero essere posizionati appena al di fuori della recinzione, così da non causare odori nauseabondi che spesso impediscono il passeggio. Noi, come cittadini, siamo anche disponibili a dare il nostro contributo per piccoli lavori di manutenzione. Vorremmo vivere questo spazio nella totale semplicità e tranquillità, perché possa diventare il punto di incontro di cittadini che vivono nei quartieri limitrofi ed oltre.”