Elevazione a Basilica Minore del Santuario di Lenola

Elevazione a Basilica Minore del Santuario di Lenola

Nei giorni 27-28 e 29 giugno avverrà l’Elevazione a titolo di Basilica Minore del Santuario della Madonna del Colle a Lenola. Dietro istanza di S.E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio, Arcivescovo di Gaeta, che con lettera datata 23 febbraio 2015 ha manifestato le preghiere e i voti del clero e dei fedeli, la Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti, in virtù delle facoltà particolari attribuite dal Sommo Pontefice Francesco, conferisce alla chiesa del Santuario dedicata a Dio in onore della Beata Maria Vergine del Colle a Lenola, entro i confini di detta Arcidiocesi, il titolo e la dignità particolari di Basilica Minore con tutti i diritti e tutte le concessioni liturgiche che di rito le competono, servatis vero servandis, secondo il Decreto «De Titulo Basilicae Minoris», pubblicato il 9 novembre 1989.

Le quattro grandi basiliche della cristianità si trovano in Roma (San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore, San Paolo fuori le Mura) e prendono il nome di Basiliche Maggiori; ma la Chiesa, volendo estendere in tutto il mondo la solennità e la bellezza delle basiliche, concede questo titolo anche ad altre Chiese in ragione della loro irradiazione della fede nel Signore e nella sua Madre Santissima. Come recita il decreto “Domus Ecclesiae”, i compiti di una Basilica pontificia sono tra gli altri: la promozione e la formazione liturgica dei fedeli, lo studio e la divulgazione del magistero del Sommo Pontefice e della Chiesa; il decoro delle celebrazioni dell’anno liturgico; l’annuncio e la predicazione della Parola di Dio, l’attiva partecipazione dei fedeli alle celebrazioni soprattutto con il canto liturgico, la promozione e la cura della pietà popolare.

Ogni anno inoltre vi si celebrano con speciale cura la festa della Cattedra di San Pietro, la solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, l’anniversario dell’elezione o dell’inizio del supremo ministero pastorale del Sommo Pontefice. Ai fedeli che visitano con animo pio la Basilica e in essa partecipano a qualunque sacro rito, o almeno recitano il Padre nostro e il Credo, possono conseguire l’indulgenza plenaria alle consuete condizioni (confessione, comunione, preghiera secondo le intenzioni del Papa).

L’emblema pontificio, cioè le chiavi decussate, potrà essere usato nei vessilli, nella suppellettile, nel sigillo della Basilica quale segno visivo del legame tra la Basilica e il Papa. Il programma del magnifico evento è ricco di appuntamenti e incontri. Il 27 giugno, alle ore 17 in Piazza Cavour, ci sarà la processione al Santuario dei Sodalizi e Confraternite dell’Arcidiocesi accompagnati dal Complesso Bandistico “G. Molinaro” di Lenola, a seguire la Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Rev.mo Dom Ugo Tagni, Abate della Congregazione Cistercense. Alle 19 ci sarà la Cerimonia di inaugurazione del Comune di Lenola per l’intitolazione del Piazzale Santuario.

Il giorno seguente, alle 15:30, nel piazzale del Santuario avverrà lo speciale Annullo Filatelico. Alle 17:30 il ricevimento delle Autorità pubbliche, dell’Eminentissimo Signor Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione del Culto, accompagnato dall’Arcivescovo di Gaeta Mons. Fabio Berardo D’Onorio. Seguirà la Solenne Concelebrazione Eucaristica e lettura del Breve Pontificio di elevazione del Santuario a Basilica. Alle 20 i presenti potranno gustare il concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato.

Il 29 giugno alle 17, nel Piazzale del Santuario, avverrà l’accoglienza dell’Immagine pellegrina della Vergine del Colle. Alle 18 la Santa Messa nella Solennità dei Ss. Pietro e Paolo presieduta da Mons. Giuseppe Sparagna, Vicario Generale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social