Un milione di euro di tasse evaso, assolto un imprenditore

Un imprenditore romano, che all’epoca dei fatti aveva la sede legale della sua azienda, leader nel settore dell’informatica, a Terracina, è stato assolto dall’accusa di aver evaso un milione di euro. A far finire E.B. imputato era stata una verifica sulla srl compiuta dalla Guardia di Finanza.

Al termine del processo e davanti a una richiesta di condanna a due anni di reclusione, per l’omessa dichiarazione dei redditi con relativa evasione milionaria, il difensore dell’imprenditore, l’avvocato Lorenzo Magnarelli, del foro di Roma, ha sostenuto la tesi che nel penale sono irrilevanti le presunzioni tributarie. E il giudice del Tribunale di Latina, Stefano Nicolucci, ha assolto l’imputato perché il fatto non sussiste.