Stagione estiva, A.N.I.C.I. sollecita il potenziamento dell’assistenza sanitaria agli invalidi civili

Stagione estiva, A.N.I.C.I. sollecita il potenziamento dell’assistenza sanitaria agli invalidi civili

In occasione del periodo estivo, l’A.N.I.C.I. come è da abitudine, sollecita tutti gli Enti Istituzionali, sia Comuni sia le ASL, affinchè si adottino tutte le misure idonee e preventive per assicurare agli Invalidi Civili, per il periodo estivo: potenziamento di Assistenza Sanitaria consequenziale a strutture che si possono insediare in vari luoghi dei Comuni, garantendo così servizi tempestivi e finalizzati.

Rilevanza ed importanza potrebbero essere sportelli di informazione allocati presso i vari Comuni, con
attenzione telefonica (telefono verde) che possano raccogliere richieste di qualsiasi necessità ed urgenza. Tali sposrtelli potrebbero essere tramite ospitalità convenzionata, con gli stabilimenti balneari che metterebbero a disposizione locali a riguardo.

Per le emergenze estive che riguardano la tutela e salute dei bagnanti interessati, è opportuno che i Comuni ed ASL, concordassero con la Regione, la presenza di qualche ambulanza in zone individuate. Si chiede la presenza di più vigili per l’applicazione delle normative vigenti, per i parcheggi riservati ai Disabili, molte volte occupati dai non aventi diritto e controllo, se vi siano presenti realmente i portatori di
Disabilità nel momento di parcheggio.

Nel contempo con accellerazioni di procedura, vi è una esigenza particolare, quello di monitorare tutte le spiagge, quale verifica di eventuali ostacoli o barriere architettoniche che renderebbero difficoltose per le
persone la discesa a mare, come il controllo delle segnaletiche specifiche. Certi, che questo appello sarà preso in considerazione dai gestori della cosa pubblica (Sindaci, e Direttore Generale delle ASL), facendo in modo di dare agli Invalidi il periodo di vacanza armonioso.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social