Progetto Life, cerimonia a Bruxelles: doppio riconoscimento alla provincia di Latina

Il presidente della Provincia di Latina Eleonora Della Penna ha partecipato ieri alla cerimonia di premiazione dei progetti Life organizzata dall’Ue presso il Centro Congressi The Egg di Bruxelles. Il presidente Della Penna, il vice presidente Giovanni Bernasconi e la dirigente dell’ufficio ecologia e ambiente Nicoletta Valle, hanno ritirato il primo premio “Best of the best Life Environment/Information projects 2014”, assegnato dalla Commissione Europea alla Provincia di Latina che è ente capofila del progetto. La Provincia ha ottenuto anche un secondo riconoscimento (Citizens’ Choise) come progetto più votato dai cittadini su internet tra le decine presentati in tutta Europa.

“Il progetto Life presentato dalla Provincia di Latina e premiato a Bruxelles – ha affermato il presidente della Provincia, Eleonora Della Penna al termine della cerimonia -, è un esempio di sinergia istituzionale e di grande capacità dei nostri uffici, in particolare del settore Ecologia e Ambiente. Per questo voglio ringraziare, prima di tutto, la dottoressa Valle e i suoi collaboratori che hanno lavorato per mesi portando a casa questo importante risultato. In Europa hanno confermato la bontà del lavoro fatto premiando il Rewetland come miglior progetto in assoluto tra quelli presentati nell’Unione. La tematica della sostenibilità ambientale è un argomento di straordinaria importanza e deve costituire un impegno quotidiano anche e soprattutto per gli amministratori locali. Tanti Comuni e Province, oggi, possono e devono fare la loro parte. Come ente abbiamo cercato di dare il nostro contributo avviando un lavoro di coordinamento nell’ambito del Patto dei Sindaci: molti Comuni hanno aderito, molti lo stanno facendo. Il tema della valorizzazione delle acque, della loro tutela proposto nell’ambito del progetto Life Rewetland, rientra in un percorso di crescita, anche economica, che il nostro territorio deve seguire nella consapevolezza che la risorsa ambientale rappresenta, per noi, un volano di sviluppo importantissimo.


Questa provincia, la sua costa e il mare, i suoi corsi d’acqua, i suoi laghi, la zona montuosa e collinare, le isole, costituiscono la risorse più preziose su cui investire partendo proprio dalla salvaguardia di questo tesoro naturale. Parlare di questi argomenti può sembrare scontato ma l’unico elemento concreto di novità, in un territorio che non ha mai davvero investito abbastanza sulle sue risorse naturali, è proprio il fatto di credere in questo modello di sviluppo. Noi vogliamo accettare questa sfida che, sono certa, è anche quella di tanti imprenditori del settore, di tanti cittadini, di tanti operatori turistici piegati da una fortissima crisi. La Provincia – ha concluso il presidente Della Penna -, partendo dalla valorizzazione del territorio e dalla sua salvaguardia, anche grazie al progetto Life, può fare la sua parte e intende avere, fino in fondo, un ruolo di capofila non solo in questo ambito ma nella veste di guida consapevole e propositiva per i nostri comuni”.

Anche il vice presidente della Provincia, Giovanni Bernasconi, ha voluto sottolineare l’importanza di questo riconoscimento: “L’Europa ha premiato il lavoro dei nostri uffici e la capacità della Provincia di Latina di dire la sua su una tematica come quella del nostro ambiente con un progetto importante, intelligente e assolutamente innovativo. La nostra Provincia, come ha già ribadito il presidente Della Penna, vuole rivendicare con forza il ruolo di guida propositiva per il territorio e farlo con la certezza di poter contare su una struttura capace e competente che resiste, lavora e si impegna nonostante le difficoltà oggettive dovute alla recente riforma. Noi vogliamo sottolineare questo impegno che ogni giorno continua a garantire servizi al territorio pontino e un supporto straordinario per portare avanti il nostro programma di cambiamento che vede la valorizzazione dell’ambiente uno dei punti cardine dell’attività di questa amministrazione. La crisi occupazionale del territorio può trovare una risposta concreta nel settore turistico e negli itinerari naturalistici che ci circondano. Basta iniziare a crederci e farlo davvero, con proposte concrete”.