Gomitate in faccia e testate ai poliziotti, arrestato 34enne

Gli Agenti del Commissariato di Terracina nella decorsa notte hanno tratto in arresto Loreto M. terracinese di anni 34 per resistenza e violenza e Pubblico Ufficiale nonché per i reati previsti dal Codice della strada per essersi rifiutato di sottoporsi al test alcolemico e a visita specialistica per accertare se avesse assunto sostanze stupefacenti.

Il 34enne, che già annovera precedenti di Polizia per gli stessi reati nonché per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere, nel transitare a bordo del proprio ciclomotore in Piazza della Repubblica, veniva invitato a fermarsi dalla Volante in servizio di controllo del territorio.


Il predetto alla vista della paletta segnaletica si avvicinava all’Agente senza arrestare la propria marcia e giuntogli vicino gli sferrava una gomitata e si dava a precipitosa fuga. Ne scaturiva un inseguimento terminato di li a poco grazie al tempestivo intervento dello stesso equipaggio di Volante.

A questo punto il giovane, che appariva in evidente stato di alterazione psico-fisica, cominciava a dare in escandescenze.

Con non poca fatica veniva condotto in Commissariato ove si scagliava contro uno degli operatori di Polizia sferrandogli una testata e provocandogli una ferita sanguinante sul volto.

L’Agente di polizia doveva ricorrere alle cure del caso presso il locale pronto soccorso, mentre Loreto M. veniva tratto in arresto e condotto nella mattinata odierna presso il Tribunale di Latina sezione penale.

In sede di convalida il giudice Pierfrancesco De Angelis convalidava l’arresto, rimetteva in libertà lo stesso Accogliendo la richiesta dell’avvocato Giovanni Codastefano e applicava nei suo confronti la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Il giudice ha poi aggiornato l’udienza al prossimo 9 luglio.