Rinegoziazione prestiti a Cisterna, Innamorato: “Peso per future generazioni”

Rinegoziazione prestiti a Cisterna, Innamorato: “Peso per future generazioni”

“Il Consiglio comunale di questa sera mostra tutta l’inadeguatezza della maggioranza. Sulla discussione della rinegoziazione dei prestiti del Comune di Cisterna dalla Cassa Depositi e Prestiti il Sindaco e l’assessore al bilancio hanno perso le staffe”. Lo dichiara il consigliere di minoranza a Cisterna di Latina Maria Innamorato.

“Si convoca un Consiglio comunale d’urgenza senza un passaggio in conferenza dei capigruppo nè un confronto con la minoranza per decidere su una questione importante: rinegoziare i mutui del nostro Comune spostando la scadenza fino al 2044, ma soprattutto la maggioranza decide in piena autonomia di aggravare i nostri debiti di 6 milioni di interessi.

L’assessore al Bilancio alla mia domanda su che impatto produrrà questa decisione e che vantaggi avrà il nostro comune risponde: “Il consigliere Innamorato fa casino”. Una risposta non tecnica a una legittima domanda pertinente. A conti fatti 200.000 euro all’anno di interessi in più per liberare dal patto di stabilità meno di 9000 euro al mese. E poi chi ha deciso la scadenza e con quale criterio? La risposta più sbagliata: “Ha deciso la maggioranza”. Bene, benvenuti in democrazia.

Vorrei ricordare all’assessore Martelli che la minoranza esprime migliaia di elettori, che attraverso i propri rappresentanti in Consiglio hanno pieno titolo di partecipare alle decisioni che coinvolgono la vita della nostra comunità, ma soprattutto le nostre tasche. A seguire il Sindaco che proprio non riesce a mantenere la calma e alla fine decide di mettere a votazione.

Tutta la maggioranza e in particolar modo i giovani consiglieri avranno la responsabilità di gravare le future generazioni di un altro peso e così le tasse dovranno servire per pagare gli interessi dei debiti che questa amministrazione ha deciso di allungare”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social