Fondi, ponte a rischio crollo: la denuncia dal Pd

Il Comune di Fondi

Mario Pio Di Veglia,  candidato del Pd al consiglio comunale, denuncia lo stato di abbandono e di degrado delle zone più distanti dal centro abitato, che contrariamente a quanto promesso nella precedente campagna elettorale da De Meo, sono rimaste nelle identiche condizioni di disservizio e precarietà.

In particolare e come esempio emblematico di quanto detto, su segnalazione dei residenti della località San Magno (tra le contrade più popolose del territorio fondano),  c’è il ponte denominato “Fossato”, che collega i due nuclei abitati della precitata località. Detto ponte, realizzato nel dopoguerra, è attraversato quotidianamente da numerosi autoveicoli, tra cui mezzi pesanti e pullman. Da oltre cinque anni, la via su cui insiste il ponte in argomento e precisamente Via Colle Troiano, è di totale giurisdizione del Comune di Fondi.


Di Veglia denuncia la pericolosità del ponte perché dai rilievi fotografici effettuati si evince che le travi e pilastri di sostegno del ponte sono in via di disfacimento per via dei ferri delle armature scoperti che continuano ad arrugginire, senza che l’amministrazione comunale si interessi della manutenzione straordinaria, a questo punto non più posticipabile, per la sicurezza pubblica dei residenti e dei non residenti. Chiunque sia il nuovo sindaco eletto della città dovrà porsi il rifacimento del Ponte Fossato quale priorità assoluta.