Colpi di cacciavite alla testa, un arresto a Cisterna

Colpi di cacciavite alla testa, un arresto a Cisterna

Gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto Vitel Marius Florin, 30enne cittadino romeno pregiudicato per lesioni personali aggravate dall’uso dell’arma, resistenza e violenza a p.u. e porto abusivo arma.

Il pregiudicato romeno nel tardo pomeriggio di ieri si è reso responsabile di una brutale aggressione ai danni di un suo connazionale, D.P. di 34 anni, colpito con un cacciavite alla testa nei pressi di un hard discount di via Monti Lepini. Sembra che il litigio sia scaturito per vecchie ruggini tra i due, dovute al fatto che l’aggressore, in passato, avrebbe tentato di insidiare una nipote del ferito.

L’uomo è stato bloccato a casa sua, in zona Cisterna vecchia, ove era appena tornato per cambiarsi gli abiti ancora sporchi di sangue e nel corso della perquisizione ha tentato anche di aggredire gli agenti con un coltello da cucina; bloccato, è stato condotto in Commissariato nelle camere di sicurezza in attesa del processo.

Giudicato stamattina con rito direttissimo il giudice ha convalidato l’arresto di Vitel per Lesioni Aggravate e Resistenza a pubblico ufficiale e ne ha disposto la liberazione con l’obbligo di firma, tutti i giorni, presso il Commissariato di Polizia; il processo si definirà nel mese di luglio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]