Priverno candidata al premio Smau 2015… con sorpresa

Pierluigi Vellucci
Pierluigi Vellucci

Ammetto di aver appreso della presenza di Priverno nella rosa dei Comuni candidati a SMAU Bologna 2015, con una punta di sorpresa – afferma l’ex assessore Pierluigi Vellucci -. Non solo perché la candidatura è arrivata oggi, senza una guida politica della città, e quindi senza “sponsor politici” – chiaramente più interessati alla promozione del proprio territorio -. Ma anche perché il progetto candidato non è mai passato ad una fase sperimentale vera e propria, in cui gruppi di cittadini volontari ed Ente avrebbero dovuto testare i vantaggi di questo progetto innovativo. (Del resto, non ne ha avuto il tempo!)

Parliamo della raccomandata elettronica, progetto già candidato al premio eGov dello scorso anno, una cui descrizione si può trovare nella sezione Smart Communities del Premio SMAU: (http://www.smau.it/bologna15/mini_home/industry/comuni-enti-locali/#stories).


Penso che è curioso come quello che facciamo, nel bene e nel male, resti talvolta a testimoniare il nostro passaggio, breve o duraturo che sia. Come una interminabile gara a staffetta, l’esperienza umana si evolve nell’attimo esatto in cui il testimone passa da una mano all’altra. Non si tratta di una gara molto veloce, anzi è piuttosto lenta, eppure non ci capita mai di avere la piena coscienza di questo momento, presi come siamo dallo stress, dal traffico e dalle nostre insoddisfazioni quotidiane. Ma, a distanza di tempo, si può riavvolgere il nastro e valutare meglio la portata delle nostre azioni, di quello che potevamo fare e non abbiamo fatto. E così il 5 giugno, giorno in cui sarà noto il vincitore del premio SMAU, Priverno potrà vincere o perdere questo appuntamento, ma di una cosa sono abbastanza sicuro: nel processo di profondo cambiamento (culturale e normativo, non prettamente tecnologico) delle comunicazioni che sta avvenendo in Italia, anche quel paese che sorge “al centro della valle dell’Amaseno”, avrà avuto il suo piccolo ruolo”.