Esplosione a Rio Fresco, la bombola del gas era difettosa: due a processo

Esplosione a Rio Fresco, la bombola del gas era difettosa: due a processo

Una strage sfiorata quella del 7 ottobre 2012 nel condominio Rio Fresco, a Formia. La palazzina di via Madonna di Ponza venne sventrata da un’esplosione, tre appartamenti finirono distrutti e sette persone rimasero ferite. Tutto a causa di una bombola di gas. Per gli inquirenti quella bombola era malfunzionante e, con l’accusa di crollo di costruzioni e incendio colposo, sono ora finiti a giudizio il venditore della stessa bombola, Pasquale Russomil, titolare della Mar Gas di Baia Domizia, e una dipendente del negozio, Malia Drini.

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario, ha disposto per i due un processo, che avrà inizio il prossimo 12 febbraio.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]