Tornano le colonie estive per i ragazzi di Santi Cosma e Damiano

Pubblicato l’avviso per la partecipazione alle Colonie estive riservate ai ragazzi delle Scuole Elementari e delle Scuole Medie di Santi Cosma e Damiano per l’anno in corso. A darne la comunicazione è l’assessore ai Servizi Sociali, nonché vice sindaco, Vincenzo Petruccelli, il quale rende noto che sono aperte le iscrizioni per i ragazzi che intendessero partecipare ai rispettivi cicli delle colonie previste a seconda della classe di appartenenza.

Il primo ciclo va dal 15 al 26 giugno 2015 (esclusi, ovviamente, sabato e domenica) ed è riservato agli alunni che frequentano le classi III, IV e V della Scuola Primaria, mentre il secondo ciclo che va dal 29 giugno al 4 luglio è riservato ai ragazzi che frequentano le scuole medie. I ragazzi saranno accompagnati con gli scuolabus comunali ed assistiti da idonei accompagnatori che animeranno anche le giornate facendo delle colonie oltre che un piacevole soggiorno estivo, anche un momento di aggregazione, integrazione e socializzazione per tutti i ragazzi del piccolo centro aurunco. Per ulteriori informazioni, relative alla presentazione della domanda e alla quota da pagare, determinata in base alla situazione ISEE secondo le fasce prestabilite, è possibile consultare il sito comunale www.comune.santicosmaedamiano.lt.it oppure rivolgersi presso gli uffici scuola e cultura del Comune nei giorni di apertura al pubblico oppure telefonare ad uno dei seguenti numeri: 0771607834 oppure 0771607822, oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica augusto.perrino@comune.santicosmaedamiano.lt.it.


“Le colonie estive – ha detto Petruccelli – rappresentano ormai una piacevole consuetudine nell’ambito dei servizi sociali comunali perché oltre rivestono una funzione di carattere sociale, consentendo a tutte le famiglie di poter garantire il soggiorno marino ai propri figli, oltre a svolgere una importante e fondamentale funzione di integrazione e socializzazione dei ragazzi che frequentano le varie classi del ciclo scolastico. Nonostante i continui tagli operati dal Governo Centrale e solo grazie agli sforzi operati con il bilancio comunale e con il sacrificio, lo sforzo e la collaborazione delle famiglie di questo paese, si riesce ancora una volta a garantire un servizio che ha una fondamenta ed importante, come già ribadito, valenza sociale”.