Tubo ponte al Garigliano, partiti i lavori per le pompe elettriche sostitutive

Il cantiere del Consorzio

Lo scorso sabato è stato aperto il cantiere per il posizionamento di pompe elettriche per l’irrigazione dei campi di Minturno, Calstelforte e Santi Cosma e Damiano. Alcuni residenti raccontano con entusiasmo di aver ascoltato il suono dei lavori, che seppure assordante, avrà un significato vitale per l’economia della zona basata sull’agricoltura. A circa un chilometro dalla vasca che si trova a Santi Cosma nei pressi di via Porto D’Arzino, il Consorzio di Bonifica sta preparando l’occorrente per la realizzazione di questa misura tampone, che possa garantire la fornitura d’acqua necessaria agli agricoltori della zona.

tubo_ponteI campi ormai assetati, già dal primo maggio, aspettano i nuovi semi per dare il via alle colture dell’estate. Ancora indefinita è la riparazione del Tubo Ponte del Garigliano, crollato il mese di luglio dell’anno scorso. Giovedì prossimo, presso il municipio di Santi Cosma ci sarà un incontro con i responsabili del Consorzio, a cui prenderà parte anche una rappresentanza di agricoltori.


Il tempo stimato per l’installazione delle pompe elettriche non dovrebbe superare i dieci giorni, dunque questa settimana sarà decisiva, con la realizzazione di una piattaforma galleggiante sulla vasca a cui collegare le pompe, commenta così il vicesindaco Vincenzo Petruccelli: “Con un enorme sacrificio sulle previsioni di bilancio il nostro Comune ha stanziato circa 20mila euro per il Consorzio. E’ necessario garantire agli agricoltori l’acqua per la stagione, in un periodo già di forte difficoltà economica, dobbiamo cercare di sostenere l’economia locale con impegno”.