Volcano Race 2015, tra una settimana il via da Gaeta

Volcano Race 2015, tra una settimana il via da Gaeta

Manca solo una settimana all’apertura, lunedì 18 maggio, del villaggio regate della Volcano Race 2015 – allestito a Gaeta sul Lungomare Caboto in prossimità della banchina della Base Nautica Flavio Gioia e della club house dello Yacht Club Gaeta – villaggio che per tutta la settimana prossima sarà il centro logistico  e organizzativo della quinta edizione della Volcano Race, regata di altura riservata ai maxi yacht (barche di lunghezza superiore ai 18 metri) che si daranno battaglia su uno scenografico e impegnativo percorso di oltre 400 miglia sulla rotta Gaeta-Isole Eolie-Gaeta.

La manifestazione è organizzata dall’IMA, International Maxi Association, la classe Internazionale che riunisce gli armatori di maxi yacht di tutto il mondo, insieme allo Yacht Club Gaeta E.V.S e alla Base Nautica Flavio Gioia di Gaeta.

10Programma – Il programma della manifestazione prevede  l’apertura del villaggio regate lunedì 18 maggio, con il disbrigo delle formalità di iscrizione; in serata, Welcome Party per armatori ed equipaggi a partire dalle ore 19. Il giorno dopo, martedì 19 maggio, alle 13 segnale di partenza per una regata sui bastoni in acque gaetane, con rientro previsto verso le 17. Alle 18, il tradizionale Briefing agli skipper, incentrato sul meteo previsto  per la “regata lunga” del giorno dopo.

La Volcano Race 2015 entrerà nel vivo al mattino del mercoledì 20 maggio alle 13, con il segnale di partenza della regata offshore: da Gaeta fino alle isole Eolie, a nord della Sicilia, e rientro a Gaeta. Da Gaeta le barche prenderanno il largo e punteranno la prua verso sud, fino a raggiungere il bellissimo arcipelago delle Eolie, con le sue selvagge isole di origine vulcanica – da cui il nome della regata. Alicudi, Filicudi, Stromboli e Strombolicchio saranno alcune delle “boe naturali” che la flotta dei maxi dovrà circumnavigare, prima di dirigersi nuovamente verso Gaeta per tagliare la linea di arrivo.

4Il record da battere – Il record da battere per i “Line Honors” (per la prima barca che taglierà la linea di arrivo in tempo reale) è quello conquistato lo scorso anno dal maxi sloveno “Esimit Europa 2”, che nel 2014 ha percorso la stessa rotta in 27 ore, 16 minuti e 44 secondi.

Gli iscritti – I maxi yacht iscritti sono al momento 10, ma qualche ritardatario potrebbe ancora aggiungersi alla flotta. Oltre a “Esimit Europa 2”, il velocissimo maxi sloveno favorito per i Line Honors con il suo lunghissimo palmarés di vittorie (schiera a bordo il campione olimpico Jochen Schuemann), e che torna per difendere e se possibile abbassare il record dello scorso anno, ricordiamo le imbarcazioni italiane “Grande Orazio”, “Good Job Guys” e “Shirlaf”, quest’ultima con a bordo il napoletano Paolo Cian; gli ungheresi di “Wild Joe” e gli olandesi di “OZ”. Corre con il guidone dello Yacht Club Gaeta il Mylius 60 “Fra Diavolo” del presidente dello yacht club ospitante, Vincenzo Addessi. Si è appena unito alla flotta il Felci 61 “Almabrada”. Anche la Scuola Nautica della Guardia di Finanza di Gaeta ha deciso di partecipare con una sua imbarcazione e un team di giovani velisti.

Provisional Entry List al 5 maggio 2015:

1.       ALMABRADA, Alessandro Pacchiani, ITA,  (Felci 61)

2.       BETSY, tbc, ITA

3.       Esimit Europa 2, Igor Simčič, SLO (RP 100)

4.       Fra Diavolo, Vincenzo Addessi, ITA (Mylius 60)

5.       Good Job Guys, Enrico Gorziglia, ITA (Wally 60)

6.       Grande Orazio, Massimiliano Florio ITA 8Southern Wind 82)

7.       Grifone Fiamme Gialle, Scuola Nautica Guardia di Finanza Gaeta, ITA (Rivolta 90)

8.       OZ, E.W. Tail Wind, NED (Open 60)

9.       Shirlaf, Giuseppe Puttini, ITA (Swan 65)

10.   Wild Joe, Marton Jozsa, HUN   (RP 60)

2La premiazione della Volcano Race 2015 è prevista al più tardi al mattino di domenica 24 maggio; la cerimonia sarà anticipata nel caso che tutte le barche siano rientrate prima. Sul podio saliranno l’imbarcazione che avrà conquistato i Line Honors, il miglior risultato assoluto nei tempi compensati, e il miglior risultato nella divisione dei mini maxi racer cruiser.

In palio anche, tra i premi speciali, il “Trofeo Challenge Gianfranco Alberini”, dal 2014 nelle mani di Shirlaf – dell’armatore Giuseppe Puttini.

Elenco iscritti, bando di regata e programma completo della manifestazione sono pubblicati sul  sito della International Maxi Association: www.internationalmaxiassociation.com.

L’IMA – La International Maxi Association, nota anche con il nome di IMA, riunisce e rappresenta gli armatori di maxi yacht di tutto il mondo. Riconosciuta nel 2010 dall’ISAF come classe internazionale dei maxi yacht, è l’unica titolata a organizzare campionati del mondo ed europei per maxi yacht.

L’associazione conta oggi circa 60 soci da tutto il mondo, più una decina di soci onorari, tra i quali è stato recentemente inserito anche Gianfranco Alberini, scomparso a giugno 2013, per oltre trent’anni segretario generale dell’Associazione. L’attuale presidente dell’associazione è Claus-Peter Offen, armatore del maxi Y3K, segretario generale Andrew McIrvine, past commodore e Admiral del RORC.

Le Class Rules dell’IMA prevedono attualmente, per la flotta dei maxi, 3 divisioni: i mini maxi, con lunghezza compresa tra i 18,29 e i 24,08 metri. I maxi veri e propri, tra i 24,09 e i 30.50 metri; i supermaxi, con lunghezza superiore ai 30,51 metri. All’interno di queste 3 classi si attuano poi distinzioni tra i maxi racer e i racer-cruiser.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]