Chiazze marroni nelle acque del Golfo: non sono liquami, ma alghe

Chiazze marroni nelle acque del Golfo: non sono liquami, ma alghe

L’allarme è scattato già ieri dopo la segnalazione di alcuni cittadini ai carabinieri, che hanno poi girato le informazioni alla Capitaneria di porto di Gaeta e alla Locamare di Formia. Le acque del Golfo sia a Formia che a Gaeta sono completamente invase da enormi chiazze marroni che sembrano liquami. I primi dati non ufficiali arrivati nella mattinata di oggi, mercoledì, da parte dei tecnici dell’Arpa Lazio escludono la presenza di sversamenti o danneggiamenti dei depuratori.

A colorare l’acqua in maniera inquietante sono le alghe che, per essere chiari, fioriscono quando le temperature climatiche e quindi anche quelle marine aumentano, come sta accadendo in questi giorni. Le attività di monitoraggio vanno avanti ormai da due giorni grazie agli uomini della Capitaneria che hanno scandagliato lo specchio acqueo con i tecnici dell’Arpa Lazio per effettuare i dovuti prelievi dopo averne chiesto l’intervento con un fax urgente.

Si attendono tuttavia i risultati definitivi che dovrebbero arrivare nelle prossime ore e che, in ogni caso, non dovrebbero discostarsi poi tanto da questo primo accertamento. Va segnalato che, analogamente a quanto accaduto in passato con la rottura di depuratori e sversamenti in mare di liquami, in questo caso i cittadini che hanno avuto il timore si potesse verificare la stessa cosa, e che hanno fatto girare sui social il proprio spavento, possono stare tranquilli.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]