Genitori inseguono due zingare fuori la scuola, interviene la polizia

Genitori inseguono due zingare fuori la scuola, interviene la polizia

AGGIORNAMENTO – Genitori preoccupati bloccano all’esterno dell’Istituto Giovanni Paolo II due zingare sospette. Da ieri mamme e papà dei piccoli alunni della scuola di via Badino hanno notato due donne all’esterno dell’edificio, preoccupati hanno chiamato la polizia.

Anche lo scorso martedì 14 Aprile erano state segnalate due giovani donne, del tutto simili a quelle odierne, che avevano creato allarmismo in quanto si erano introdotte all’interno dell’area della stessa Scuola. Nella circostanza erano state prontamente avvicinate dalla Preside che a specifica richiesta sulla loro presenza in quel luogo non aveva ottenuto alcuna valida spiegazione. Lo stesso Dirigente scolastico aveva prontamente fatto segnalazione  di quanto accaduto al Commissariato di Pubblica Sicurezza che conseguentemente aveva predisposto dei mirati servizi tesi al rintraccio delle due nomadi.

La medesima situazione è avvenuta questa mattina, un equipaggio del Commissariato, predisposto appositamente in abiti civili e composto anche da operatori di Polizia di sesso femminile, é sopraggiunto prontamente sul luogo indicato ed ha bloccato le ragazze. Le due, pochi attimi prima, erano state colte mentre scavalcavano la recinzione della Scuola, sono state fermate prontamente da alcuni genitori accorsi nella stessa direzione. Il breve inseguimento si è concluso con il sopraggiungere dell’equipaggio di Polizia in borghese  già in zona e della Volante del Commissariato.

Le due giovani nomadi sono state accompagnate negli Uffici di Polizia dove sono state sottoposte a perquisizione personale durante la quale indosso ad una di esse é stato rinvenuto un lungo cacciavite sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Le stesse, prive di documenti, sono state  fotosegnalate dalla Polizia scientifica e identificate grazie alle impronte digitali in V.J. di anni 19 e N.S. di anni 16 entrambe provenienti da un Campo nomadi della Regione Lazio. Da ulteriori accertamenti é emerso che erano già gravate da precedenti di Polizia, tra cui: furti in appartamento e porto di oggetti atti ad offendere.

Nella immediata vicinanza dal luogo in cui le due Rom sono state intercettate é stata inoltre rinvenuta un’autovettura sulla quale al momento stanno effettuando ulteriori accertamenti di Polizia Giudiziaria. Le due fermate sono state deferite in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente per porto di oggetti atti ad offendere e/o effrazione e tutti gli altri reati configurabili, tra i quali si sta accertando se vi sia anche quello di furto in qualche appartamenti della zona.

La maggiorenne é stata rimpatriata e munita di Foglio di via obbligatorio da Terracina, mentre per la minorenne hanno provveduto in ottemperanza ad un provvedimento a suo carico di rintraccio e collocamento in una struttura per minorenni.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]