Effetto lago: l’acqua del mare diventa marrone

Effetto lago: l’acqua del mare diventa marrone


sversamento lago sabaudia (7)Un canale di acqua marrone ed alghe si è riversato questa mattina nel mare. Stiamo parlando di quanto è transitato nel Caterattino che collega il lago al mare. E l’effetto di quanto verificatosi negli ultimi giorni all’interno del lago di Paola si è duplicato anche davanti gli stabilimenti balneari.

Dalla tarda mattinata di ieri un fiume di acqua marrone, colorazione probabilmente data dalle alghe decomposte del lago, è finito in mare formando una grossa chiazza. Il fenomeno non è sfuggito a chi in quel momento si trovava in spiaggia, molte persone ovviamente considerando la bella giornata.

sversamento lago sabaudia (2)Sugli scogli però c’erano anche i titolari delle attività commerciali vista mare. Sconfortati a dire poco, dell’ennesima batosta dopo i danni provocati da maltempo ed erosione. Alla faccia dell’alta valenza turistica. Ma cosa è successo? Non si capisce se il fenomeno sia stato determinato dal malfunzionamento dell’impianto di pompaggio del canale Caterattino che poi è tornato a regime nel pomeriggio quando l’emergenza chiazza è rientrata. Intorno alle 18, restava solo un po’ di torbidità in prossimità del canale.

Ma gli interrogativi restano. Se ad aprile possono verificarsi situazioni simili cosa accadrà nei mesi estivi quando all’interno del lago di Paola si presenteranno nuovamente i fenomeni di anossia? A meno che non si trovino soluzioni per tempo. L’auspicio è che gli organi preposti alla tutela del territorio si siedano davvero attorno ad un tavolo per trovare una soluzione che porti ad un intervento di risanamento del lago che come sottolineato nei giorni scorsi dai consiglieri Gervasi, Pastore e Bianchi oltre ad essere un sito di pregio naturalistico, inserito in un parco nazionale, ospita centinaia di atleti ogni anno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social