Processo lumaca, sconfitti i patri trinitari di Cori

Processo lumaca, sconfitti i patri trinitari di Cori

Padri trinitari sconfitti. I religiosi hanno dato battaglia per 24 anni nelle aule di giustizia, reclamando prima dall’Usl Latina 2 e poi dalla Regione Lazio un miliardo e 350 milioni di vecchie lire per gli anziani ospitati nel reparto di lungodegenza dell’ospedale di Cori, che era stato allestito nei locali annessi al santuario della Madonna del Soccorso.

Il 26 gennaio 1991 l’ordine religioso aveva fatto causa all’Usl, chiedendo la risoluzione per inadempimento del contratto sul “repartino” e reclamando l’ingente somma. Nel 2003, però, il Tribunale di Latina aveva dichiarato il contratto risolto alla fine del 1985, disponendo il pagamento ai frati di soli 50.873 euro per il servizio svolto nel 1981 e nel 1982, a cui tre anni dopo, con un’altra sentenza, se ne erano aggiunti altri 11.489.

Una sentenza che, nonostante i ricorsi dei religiosi, è stata confermata prima dalla Corte d’Appello di Roma e ora dalla Cassazione, che ha condannato i frati a pagare 10.200 euro di spese. Quando si dice un processo lumaca.

Comments are closed.

h24Social