Lucci: “il Corpo Forestale dello Stato non può essere cancellato”

In riferimento alla paventata soppressione del Corpo Forestale dello Stato contenuta nel disegno di legge 1577, attualmente in discussione al Senato, ed intorno alla quale si è creato un enorme movimento di opinione esprimo la mia contrarietà – afferma il Sindaco Maurizio Lucci.

Disperdere un patrimonio di competenze e professionalità nella tutela dell’ambiente potrebbe avere delle ricadute negative sull’intero sistema Paese. Il Corpo Forestale dello Stato rappresenta da sempre una forza di polizia altamente specializzata che non può essere cancellata. E’ un baluardo di legalità che invece deve essere preservato e rafforzato.


La nostra Città, storicamente, ha sempre avuto un legame forte con gli uomini e le donne forestali, a loro va il mio ringraziamento per le quotidiane attività di prevenzione e repressione. Sul territorio è presente un forte radicamento del Corpo in termini di strutture e di risorse umane che ormai fanno parte anche del nostro tessuto socio-economico. Negli anni di governo ho potuto constatare direttamente le lodevoli azioni svolte dalla locale Scuola, dall’Ufficio Territoriale per la Biodiversità, dal Coordinamento Territoriale per l’Ambiente, dal Comando Stazione di Sabaudia e dal Nucleo operativo speciale di Cerasella. Mi auguro vivamente – conclude Lucci –  che il Governo possa ripensarci.