Nessuno stupro sulla moglie, a giudizio solo per maltrattamenti

A giudizio. Ma solo per maltrattamenti in famiglia. E per l’accusa di violenza sessuale ai danni della moglie, compiuta davanti alla figlia di 6 anni? Prosciolto. Si è conclusa così l’udienza preliminare per il 34enne indiano, arrestato lo scorso anno a Cisterna.

Il giudice Nicola Iansiti ha cestinato la metà delle accuse e disposto per l’imputato, difeso dall’avvocato Alessandro Farau, un processo che inizierà il prossimo 12 novembre davanti al giudice Luigi Varrechione. Il 34enne dovrà rispondere dell’accusa di essere stato un padre e marito padrone, ma il peso dell’accusa di stupro per lui non c’è più.