Nuoto, il privernate Giuseppe Ronci dell’Asd Aquaria è Campione d’Italia

Nuoto, il privernate Giuseppe Ronci dell’Asd Aquaria è Campione d’Italia

nuotoIl privernate Giuseppe Ronci, dell’Asd Aquaria, ha partecipato agli ultimi campionati nazionali, tenutisi a Riccione dal 23 al 26 marzo, diventando il nuovo Campione d’Italia della sua categoria nei 50 metri stile libero e migliorando, tra l’altro, il suo record personale e portandolo a 22” e 15.

Un risultato che lo piazza tra i primi cinque miglior tempi in assoluto di tutta Italia. L’atleta di Priverno non si è accontentato di una sola medaglia conquistando il secondo posto, sia nei 50 che nei 100 metri dorso, migliorando anche in queste specialità i suoi tempi. Un triplette che lo proietta di diritto tra i migliori nuotatori italiani e che fanno ben sperare per la prossima competizione: gli Assoluti. I campionati italiani rappresentano la competizione dove si incontrato e si sfidano i migliori atleti di tutto il palcoscenico natatorio del paese. Insomma, chi vi primeggia va in nazionale. Le gare di Riccione lo hanno visto impegnato anche in altre 3 competizioni: i 50 delfino e due staffette, ciò a dimostrare la completezza atletica del giovane nuotatore, che si confessa: “Sono abbastanza soddisfatto dei risultati ottenuti, ma la testa deve andare subito alla preparazione per gli Assoluti. Si deve sempre migliorare, senza mai adagiarsi. Ho vinto, ho fatto buoni risultati, devo fare meglio, anzi posso fare meglio”.

Sulla stessa linea è anche l’allenatore, Mauro Gasbarroni, che dichiara: “Giuseppe era qualificato in ben sei gare individuali e la sua straordinaria qualità è confermata anche dal fatto che è l’unico nuotatore italiano in tutte le categorie che riesce ad andare veloce in ben tre stili diversi sui 50 e sui 100 metri. Abbiamo però deciso di saltare due finali quella dei 100 stile e dei 100 delfino per fare al meglio la staffetta mista dove c’erano possibilità di medaglia per la squadra, poi arrivata sesta. Riguardo i 100 metri è arrivato secondo a dorso e con il tempo nuotato in staffetta (53,16), sarebbe stato sesto nella finale delfino, se l’avesse disputata. Riguardo i 50 metri è arrivato settimo a delfino, secondo a dorso e primo a stile. Il migliore nuotatore pontino in questo momento e uno dei migliori in Italia. Non ci si arriva forzando i tempi ma con il lavoro giusto al momento giusto. Fino alla categoria ragazzi si deve solo imparare a stare bene in acqua. Solo così si raccoglie da grandi”.

Entrambi fanno capire che ci credono e che vogliono continuare a stupirci. A noi non resta che augurare il meglio a Giuseppe ed aspettare metà aprile per sapere se il pontino dell’Aquaria porterà in provincia nuovi titoli.

scritto da: Giovanni Marchegiani

You must be logged in to post a comment Login

h24Social