Qualità ed eccellenza enologica e agroalimentare corese al Vinitaly 2015

Anche quest’anno l’eccellenza enologica ed agroalimentare corese sarà presente alla 49^ edizione del Vinitaly, il prestigioso salone internazionale dei vini e dei distillati. La manifestazione di riferimento del settore vinicolo si svolgerà al Veronafiere dal 22 al 25 marzo.

vinitaly2015.....Quattro giorni di eventi, rassegne, degustazioni e workshop mirati all’incontro dei produttori con gli operatori del comparto, assieme ad un ricco programma di convegni che affronta ed approfondisce i temi legati alla domanda e all’offerta in Italia, in Europa e nel resto del mondo.


In questa grande vetrina mondiale, tra oltre 4mila espositori e 155mila visitatori, dei quali 56mila esteri provenienti da 120 Paesi, saranno la ‘Cincinnato’ (Stand 23), la ‘Tenuta Pietra Pinta’ (stand 29) e l’Azienda Agricola Biologica ‘Marco Carpineti’ (Stand 47) a promuovere il patrimonio vitivinicolo locale e le sue antiche tradizioni.

Ospitati nel Padiglione A dalla Regione Lazio – ARSIAL, le tre cantine esporranno le nuove annate dei loro vini di qualità, che raccontano una storia millenaria. Tra questi quelli ottenuti dal recupero dei vitigni autoctoni come il Nero Buono di Cori e il Bellone, valorizzati con una produzione innovativa e all’avanguardia, nel pieno rispetto delle originarie vocazioni agricole ed ambientali del territorio.

vinitaly2015...A rappresentare l’industria conservaturiera di qualità made in Cori, sempre più vocata all’export oltre confine nazionale, ci sarà invece l’Azienda Agricola ‘Agnoni’ (Padiglione 9 – Stand C3), insieme all’Azienda Agricola ‘Colle Bereto’ di Siena, in una straordinaria collaborazione che vedrà abbinare il gusto semplice e genuino delle primizie alimentari degli Agnoni ad alcuni vini del Chianti.

Sarà per tutti un’importante occasione di business, per consolidare la propria immagine, verificare l’interesse per i propri prodotti, valutare il mercato e la concorrenza, ampliare e finalizzare ulteriori contatti, intercettare nuovi trend e chiudere contratti. Avranno anche l’opportunità di partecipare ad utili momenti formativi e culturali. Il tutto in un contesto estremamente vivace.