Oltre 200 studenti per la “Resistenza in Lettere”

Il 20 marzo dalle ore 10 al Teatro Remigio Paone gli attori Davide Iacopini e Gabriele Rossi e il regista Pasquale Pozzessere presentano “Resistenza in lettere. L’ultima voce di giovani condannati”, una delle iniziative curate dal Progetto ABC – Arte Bellezza Cultura. Sarà proiettato “25 aprile. Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana” un documentario a cui hanno partecipato, tra gli altri, Claudio Amendola, Edoardo Leo, Riccardo Scamarcio e Luca Argentero. Interviene Giovanna Pugliese (Coordinatore Progetto ABC)

Sono attesi circa 250 studenti al Teatro Remigio Paone per l’incontro organizzato dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura in collaborazione con Bianca Film e il Comune di Formia in occasione del primo focus su “Resistenza in lettere. L’ultima voce di giovani condannati”, uno dei sei “Progetti per le scuole 2014/2015” che la Regione Lazio sta promuovendo nel suo territorio in questo anno scolastico.


Una giornata piena di spunti per i ragazzi, che avranno anche l’opportunità di assistere – dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale – alla proiezione di “25 aprile. Lettere dei partigiani condannati a morte”, ideato e diretto dal regista Pasquale Pozzessere.

Trasmesso in anteprima al cinema Eden di Roma la sera del 23 aprile 2014 e predisposto per essere diffuso attraverso il circuito scolastico coi progetti sulla scuola di ABC – Arte Bellezza Cultura, il documentario è stato girato con un ampio utilizzo delle fonti e dei documenti contenuti nella banca dati “Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana”.

18 gli attori che hanno preso parte al progetto recitando gli ultimi scritti inviati dai partigiani italiani ai propri famigliari poco prima di essere giustiziati tra il 1943 e il 1945:
Claudio Amendola, Luca Argentero, Emanuel Caserio, Stefano Dionisi, Francesco Formichetti, Massimiliano Frateschi, Davide Giordano, Davide Iacopini, Tommaso Lazotti, Edoardo Leo, Giuseppe Maggio, Vinicio Marchioni, Giorgio Pasotti, Brenno Placido, Gabriele Rossi, Riccardo Scamarcio, Filippo Scicchitano, Alessandro Sperduti. Fra questi anche Davide Iacopini e Gabriele Rossi che, al termine della proiezione, leggeranno due nuove lettere e poi si confronteranno coi ragazzi insieme a Pasquale Pozzessere in una discussione sul film e sul progetto culturale.

A settant’anni esatti dalla Resistenza, l’iniziativa della Regione Lazio è – per i ragazzi delle scuole di Formia, Latina, Terracina e Fondi – un modo per approfondire aspetti storici, politici e sociali che hanno cambiato la storia di quegli anni e condizionato fortemente la contemporaneità; partendo da un’idea – quella del documentario storico interpretato da grandi attori del presente – che li mette direttamente in contatto con le parole di loro coetanei appartenuti a qualche generazione precedente alla loro.

Tra l’altro proprio gli studenti – quelli del Liceo Statale Virgilio di Roma – sono stati parte attiva di questo mediometraggio prodotto da BiancaFilm poiché a loro era stata affidata la ricostruzione biografica dei condannati a morte.

progettoabc.comunicazione@regione.lazio.it

Tel. 06 5168.3650

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

– Ore 10.00: Saluti istituzionali

– Ore 10.15: Proiezione del docu-film “25 aprile. Lettere dei condannati a morte della resistenza italiana” di Pasquale Pozzessere

– Ore 11.15: Interventi e letture con il regista e gli attori Davide Iacopini e Gabriele Rossi

– Ore 11.40: Confronto aperto con gli studenti