Investito sul Lungomare Caboto, a processo autista Cotral

Il Tribunale di Latina

Disposto un processo per l’autista del Cotral che, il 16 dicembre 2010, sul lungomare Caboto investì e uccise un finanziere. A rinviare a giudizio Nicola De Meo, 46 anni, di Formia, è stato il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Cario.

A Gaeta l’autista, mentre svoltava con il bus, in quel momento fuori servizio, per entrare nell’area di servizio Agip e fare rifornimento, travolse e uccise Salvatore Di Maggio, finanziere di 40 anni, che in sella al suo scooter si stava recando alla stazione ferroviaria di Formia. L’imputato, difeso dagli avvocati Luca Scipione e Fernando Ciavardini, è accusato di omicidio colposo e dovrà comparire, il prossimo 28 maggio, davanti al giudice Luigi Varrecchione.


I familiari del finanziere si sono intanto costituiti parte civile tramite gli avvocati Pasquale Cardillo Cupo e Vincenzo Macari.