Violenza sulle donne, a Cisterna la Polizia arresta un pregiudicato locale

Ancora un caso di violenza sulle donne a Cisterna, ricostruito dalla Polizia di Stato e da cui è scaturito un arresto: nei guai, un 39 enne del posto, B.V., pregiudicato, che deve rispondere dei reati di atti persecutori e lesioni personali aggravate nei confronti della sua ex fidanzata.

La ragazza si reca al Commissariato di P.S. “Cisterna di Latina” circa un mese fa e denuncia di essere esasperata e spaventata dal suo ex il quale, non accettando la fine della loro relazione sentimentale, da tre mesi ha iniziato a tormentarla con telefonate e sms, la pedina per le strade di Cisterna, si apposta sotto casa, la minaccia di morte e in più di una occasione la picchia, costringendola a ricorrere alle cure del pronto soccorso cittadino: è proprio il continuo susseguirsi di tali condotte che spinge la ragazza a sporgere denuncia nei confronti dell’uomo, tra l’altro già conosciuto alle forze dell’ordine.


Le indagini, coordinate dal Sost. Proc. d.ssa Tortora, vengono svolte dalla Polizia che trova riscontri oggettivi alle dichiarazioni della donna e permettono l’emissione di una misura cautelare agli arresti domiciliari, firmata dal G.I.P. del Tribunale di Latina dr. Iansiti ed eseguita quest’oggi.