Cubana accusata di tentata corruzione… era un fraintendimento

Cubana accusata di tentata corruzione… era un fraintendimento

Fermata per un controllo, dopo una serata in discoteca a San Felice Circeo, una cubana era finita accusata di tentata istigazione alla corruzione. Secondo gli inquirenti aveva proposto a un carabiniere di soffiare al suo posto nell’etilometro, assicurandogli di essere pronta a “ricompensarlo”.

La donna, una 37enne, residente al Circeo, per quella vicenda del 31 luglio del 2009, è stata processata, ma ora assolta dal Tribunale di Latina. Il difensore dell’imputata, l’avvocato Pasquale Di Gabriele, ha sostenuto che l’accusa era frutto soltanto di un fraintendimento.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]