Trasporto pubblico, modificate ed estese le agevolazioni tariffarie

Trasporto pubblico, modificate ed estese le agevolazioni tariffarie

La VI Commissione del Consiglio Regionale del Lazio ieri ha espresso parere favorevole all’applicazione dei nuovi criteri presentati dalla Giunta, per le tariffe agevolate degli abbonamenti annuali per il trasposto pubblico regionale. Scompare il requisito dell’età, sostituito da quello più equo rappresentato dal reddito.

“L’approvazione dei nuovi criteri per le tariffe agevolate per gli abbonamenti annuali ai servizi di trasporto pubblico, è una vera e propria svolta culturale. 
Si apre una nuova fase che elimina i criteri selettivi, fino ad oggi utilizzati, basati sull’età e sui meriti scolastici allargando così la platea dei beneficiari ed incentivando l’utilizzo dei mezzi pubblici. Era impensabile – commenta il Consigliere Regionale Enrico Forte- che uno studente o un lavoratore una volta compiuto il 31esimo anno d’età non potesse più usufruire delle agevolazioni solo a causa di un fattore anagrafico.”

La delibera prevede uno sconto sull’abbonamento annuale, del 30% per TUTTI i cittadini con un reddito ISEE non superiore ai 23.000 euro e per le categorie con maggiori difficoltà socio-economiche è previsto un ulteriore sconto del 20% che va a sommarsi.

“Mettiamo a disposizione 10 milioni di euro per le classi sociali più deboli, eliminando il vincolo d’età previsto fino ad oggi, andando incontro a chi non ha una condizione economica agiata, ai minori orfani di uno o di entrambi i genitori, ai disabili o alle famiglie che ne hanno uno. Tra i beneficiari sono stati inseriti anche i nuclei monoparentali che oggi sono tantissimi e le famiglie numerose. Abbiamo deciso di dare chiarezza rispetto alle agevolazioni e ciò significa maggiore possibilità di accesso. 
La giunta Zingaretti e l’assessore Civita, a cui va un ringraziamento particolare, – conclude il consigliere Forte- hanno dimostrato ancora una volta, serietà e impegno nei confronti dei tanti pendolari che ogni giorno si spostano per motivi di lavoro o studio e che finalmente potranno usufruire di agevolazioni tariffarie fino a oggi precluse”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social