Latina, risorge il porto di Zaccheo

Latina, risorge il porto di Zaccheo

L’ex sindaco di Latina rivendica un ruolo all’interno della vicenda del porto che Di Giorgi ripropone dopo averlo bocciato. Annuncia una conferenza stampa-verità dopo anni di silenzio. “A seguito delle notizie , apparse sulla stampa  locale, in merito al “progetto di porto a Foce verde”, noto con perplessità e per certi versi anche con amarezza che ancora una volta la politica del territorio anziché unirsi su un progetto strategico di tale importanza che, ove fosse realizzato, darebbe l’opportunità a migliaia di giovani della nostra città di trovare uno sbocco occupazionale,  ed aprirebbe un orizzonte economico nuovo, si divide su sterili rivendicazioni di primogenitura dell’idea”.

“Non entro nel merito delle prese di posizione assunte da Sindaco, consigliere regionale, consiglieri comunali ed ex rappresentanti istituzionali, ma ritengo di dover esprimere apprezzamento per la volontà espressa, qualora ci fosse uno sforzo comune per dare  alla città  un’opera strategica  di questo valore per lo sviluppo del territorio della Marina di Latina e non solo.

porto-1-1Rimango perplesso quando nel richiamare il progetto del porto, si dimenticano i diversi percorsi e tutti gli accordi già sottoscritti a livello istituzionale tra l’amministrazione comunale di Latina e il consiglio regionale. Va ricordato inoltre che il progetto del porto non avrebbe senso se  fosse  estrapolato dall’intero contesto territoriale, e gli amministratori della Regione Lazio hanno già sottoscritto con noi, in data marzo 2007, un protocollo d’intesa in questo senso,  che tra le altre cose evidenziava la centralità della  riqualificazione del territorio costiero  e annovera tra le opere strategiche proprio il porto di Foce Verde.

Non è la prima volta che la politica anziché incontrarsi si scontra. Ed anzi questo è il vizio a cui si debbono tutte le occasioni mancate della crescita del nostro territorio.

Non  voglio fare il primo della classe, ma  ritengo indispensabile che prima di esprimere delle opinioni ci si debba informare.  Se non si ha la conoscenza minimale di quello che è stato il lungo lavoro   che ha portato all’approvazione di una progettualità di alto livello tecnico che oggi è patrimonio della città e che ha permesso di avviare concretamente la procedura istituzionale, si rischia di parlare a vuoto.( Un lungo lavoro che, tra l’altro è stato minato, tra il silenzio di tutti, con l’abbattimento del pontile di Foce Verde.)

 

*Vincenzo Zaccheo*

*Vincenzo Zaccheo*

Vorrei ricordare che  l’impegno regionale fu riconfermato  il 21 Aprile 2009 coll’accordo sottoscritto con noi dal Presidente facente funzioni della Regione Lazio Esterino Montino e l’assessore regionale ai Lavori Pubblici  Bruno Astorre , e che subito dopo  si è arrivati  alla Conferenza di Servizi con tutti gli Enti competenti, che ha avuto   la prima seduta effettiva  il 14 gennaio 2010. La Conferenza, tra l’altro, è formalmente aperta e dovrebbe essere questa a convalidare la bontà del  progetto del porto di Foce Verde.

Ho ritenuto, dopo essere stato per degli anni in silenzio, di dover indire una conferenza stampa   per dare un contributo costruttivo attraverso anche l’esperienza che ho maturato negli anni in cui ho svolto il ruolo di sindaco, ma soprattutto per portare a conoscenza degli amministratori che esistono dei documenti scritti che li potrebbero aiutare nel loro percorso”.

La conferenza, a cui parteciperà anche l’ex assessore all’Urbanistica del Comune di Latina, Arch. Massimo Rosolini,  si  terrà sabato alle ore  undici presso l’hotel Europa.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social