Facebook per adescare minorenni, indagini della Procura

Accusato di aver utilizzato Facebook per adescare minorenni, un apriliano è stato indagato dalla Procura della Repubblica di Roma. Ad aprire un’inchiesta è stato il sostituto procuratore Eugenio Albamonte, che ha ora fatto perquisire la casa del pontino dalla polizia giudiziaria della capitale e dalla polizia postale di Latina.

All’apriliano sono stati sequestrati un computer e una trentina di supporti informatici, ora oggetto di accertamenti, per appurare l’eventuale memorizzazione di materiale relativo a minorenni. Il pontino è un uomo con problemi psicologici, già seguito dai servizi sociali.