ASD Boxe Latina, il grave caso di omonimia finisce in Procura

ASD Boxe Latina, il grave caso di omonimia finisce in Procura

I rapporti di buon vicinato e la diplomazia sono misure che reggono il tempo di rendersi conto che dall’altra parte non vengono apprezzati ed anzi volutamente ignorati. L’Asd Boxe Latina ancora una volta si vede costretta a denunciare un comportamento perpetrato a suo danno da chi, scimmiottandone il nome e la storia, pensiamo provi a trarne vantaggi. Abbiamo già fatto presente alla Federazione ed all’AS Latina Boxe Parisi, che in base all’art. 39 del Regolamento Organico, in cui la Federazione tutela la denominazione sociale secondo il principio della priorità, non doveva essere concessa l’affiliazione ad altra società con denominazione AS Latina Boxe Parisi, il cui nome è praticamente identico al nostro, visto che vengono solo invertite le parole Boxe e Latina. In attesa della risposta dagli Organi federali, si deve però notare, con grande rammarico l’assenza della volontà di risolvere il problema da parte dell’altra società, che continua ad agire imperterrita, come se nulla fosse stato chiesto e scritto, sempre secondi i canoni della sana convivenza.

Il diritto alla pratica sportiva è sacrosanto, ma nel rispetto della regole, che nella fattispecie vengono puntualmente calpestate. E allora capita di imbattersi in situazioni in cui, si venga associati ad attività e iniziative che non ci appartengono, che non hanno nulla a che fare con la nostra storia e dei Dirigenti che la rappresentano. E ora che la città sappia una volta per tutte che a Latina l’unica società che risponde alla Boxe Latina è l’Asd Boxe Latina, sita in via Aspromonte e la stessa società è affiliata presso la FPI dal 1956, con matricola 206, la prima in provincia di Latina, una delle più vecchie nel panorama pugilistico laziale. Una società insignita nel 2006 della Stella al Merito Sportivo conferita dal Coni, per i primi cinquant’anni di attività. Una lunga storia che dalla Casa del Contadino, passando per Palazzo Emme, ha portato l’Asd Boxe Latina nell’attuale quartier generale, del Palaboxe “Città di Latina”, fiore all’occhiello nell’impiantistica sportiva cittadina. E che non può esistere un’altra società, come l’AS Latina Boxe Parisi recante in parte o quasi del tutto lo stesso nome. L’omonimia continua così ad ingenerare confusione tra gli appassionati della disciplina, a causare errori nei titoli di servizi giornalisti, ad associare indebitamente, come accaduto di recente, eventi organizzati dagli altri a nostre foto. Oppure attribuire all’altra società i nostri eventi e viceversa. Per non parlare poi dei travisamenti attraverso i social network e delle dicerie circolate per giorni, circa una possibile fusione. Ipotesi completamente fuori luogo, perché se l’ASD Boxe Latina vive da sessant’anni, che verranno degnamente celebrati nel 2016, è perché è sempre andata e sempre andrà avanti con le proprie forze e soprattutto con i provi valori.

Dopo quindi aver richiesto alla Federazione di non rinnovare l’affiliazione della AS Latina Boxe Parisi con il medesimo nome (che ad oggi non risulta riaffiliata) ci troviamo costretti a richiedere anche l’intervento della Giustizia sportiva perché la controparte continua ad utilizzare il nome con cui si era affiliata lo scorso anno in manifestazioni pubbliche (vedi il Carnevale), comunicati stampa ed altro e con ciò continuando ad ingenerare confusione tra i lettori, tra i tesserati e gli appassionati. Chiederemo alla Procura federale di verificare se tale comportamento risponde ai principi di lealtà e correttezza che tutti i tesserati del nostro bellissimo sport devono tenere in ogni comportamento sia sul ring che fuori da esso.

Avremmo sinceramente preferito che nello spirito di reciproco rispetto e collaborazione il tutto si risolvesse senza dar corso alle iniziative di legge.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social