La prima “notte bianca” della cultura classica a Cisterna

​Porte aperte al Polo Liceale di Cisterna di Latina, venerdì 6 febbraio, in orari decisamente insoliti. Dalle 18 alle 23 la sezione del Liceo Classico cittadino, ispirandosi liberamente all’iniziativa già promossa a livello nazionale dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca lo scorso 16 gennaio, presenterà un programma variamente articolato fra letture, canto, danza, recitazione e (perché no?) degustazioni: denominatore comune la cultura classica, rivisitata con la passione e
l’originalità di cui solo i giovani sono capaci.

L’invito alla partecipazione è rivolto a tutti, ma con particolare calore a quanti credono già di sentire odore stantio di polvere secolare. I nostri ragazzi intendono dimostrare che non esiste nulla di più vivo ed attuale di ciò che è “classico”, vale a dire eterno.
Una sfida? Può darsi. “Fortuna audaces iuvat”, per l’appunto, e non solo la fortuna, perché l’iniziativa ha trovato l’apprezzamento e il sostegno del dirigente scolastico Anna Totaro, dell’Amministrazione Comunale e del sindaco di Cisterna Eleonora Della Penna, oltre che del CSA di Latina nella persona del dirigente M. Rita Calvosa.


Un’occasione di crescita e di aggregazione per la nostra città, i cui bisogni culturali appaiono sempre più urgenti: la presenza delle Istituzioni è la prova che non resteranno inascoltati e che l’entusiasmo dei nostri giovani avrà una risposta.