Terracina, aveva creato il panico al Fiorini: scarcerato

Terracina, aveva creato il panico al Fiorini: scarcerato

Libero, con il solo obbligo di firma in caserma, il 43enne arrestato sabato sera dagli uomini del commissariato di Terracina, intervenuti all’ospedale “Fiorini”, dove Massimo Gabrielli stava seminando il panico. Il giudice del Tribunale di Latina, Pierfrancesco De Angelis, davanti al quale l’imputato è comparso per il processo con rito direttissimo, dopo aver convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare, ha rinviato l’udienza al prossimo 4 marzo.

Recatosi in ospedale per avere notizie di una sua conoscente, Gabrielli aveva sfondato la porta del pronto soccorso, colpito con un pugno un infermiere, al quale verrà poi assegnata una prognosi di 15 giorni, danneggiato attrezzature e arredi, ingiuriato alcuni medici e, alla vista degli investigatori, aggredito e insultato anche i poliziotti, ferendone due.

Il 43enne di Sabaudia, già noto alle forze dell’ordine, ha trascorso una notte in camera di sicurezza e poi è tornato libero, col solo obbligo di firma. “E’ un bravo ragazzo – ha dichiarato il suo legale, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo – solo un po’ vivace”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social