Fondi, “Opposizione bugiarda”. La nota dei partiti di maggioranza

Il Comune di Fondi

“I consiglieri di minoranza stanno facendo il possibile per trasformare la politica locale in uno scenario paradossale. Soprattutto se si considera che essi, pur provenendo da posizioni diametralmente opposte ed essendosi fino a pochi mesi or sono avversati e criticati aspramente, si sforzano oggi di apparire come una squadra apparentemente e felicemente compatta”. Lo dichiarano i consiglieri di maggioranza di Forza Italia, Io Sì e Litorale e Sviluppo Fondano.

“L’occasione, per parafrasare il proverbio, fa l’opposizione bugiarda – prosegue la nota – E ogni occasione è, ovviamente, buona per mettere in cattiva luce la maggioranza… Ci riferiamo da ultimo alla procedura di affidamento a terzi del servizio di pubblica illuminazione, che costoro hanno voluto cogliere come una chance per proporsi in maniera unitaria nei confronti dell’opinione pubblica.


Ebbene, nonostante i chiarimenti del Sindaco Salvatore De Meo, ancora una volta i consiglieri di minoranza tentano di confondere le idee ai cittadini ritornando a porre interrogativi dai quali, a ben vedere, si desume chiaramente che essi pur nell’esercizio del proprio mandato non hanno ancora ben compreso norme e condizioni che regolano, da qualche anno, gli Enti Locali, compreso il Comune di Fondi. Non resta loro, pertanto, che fantasticare.

In maniera subdola si sforzano di far credere che il Comune avrebbe potuto gestire direttamente il servizio di pubblica illuminazione pur sapendo che ciò non è possibile, e infatti non propongono alcuna soluzione oggettivamente credibile. Non solo, ma per rendere più verosimile tale ipotesi “giocano” su un presunto risparmio di circa 400 mila euro, con i quali si dicono certi che si sarebbe potuto fare ben altro, addirittura fantasticando che tale somma avrebbe potuto consentire al Comune di richiedere alle banche finanziamenti per oltre 10 milioni di Euro…

Si raggiunge il massimo della creatività quando affermano demagogicamente che l’amministrazione De Meo abbia aumentato le tariffe TASI, TARES ed IMU! A parte il fatto che i consiglieri di minoranza dovrebbero sapere che la TARES già dal 2014 è stata sostituita dalla TARI (e questo la dice lunga…), costoro ignorano volutamente che il Comune di Fondi ha invece stabilito tariffe più basse rispetto agli altri Comuni della provincia e addirittura ha azzerato la TASI per tutte le attività produttive.

Dunque ancora una volta – conclude la nota – la minoranza, non avendo argomentazioni serie da opporre al buon operato amministrativo, cerca comunque di ledere l’immagine del Sindaco De Meo e dell’amministrazione comunale con dichiarazioni prive di fondamento con le quali aspira ad ottenere una visibilità politica che alla fine si rivela tanto sterile quanto effimera”.